Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Un uomo che uccide una donna giustificato per "spinta emotiva"? Un'assurdità

Maurizio Costanzo
  • a
  • a
  • a

Due tribunali di due città diverse hanno temporaneamente assolto due individui che hanno ucciso le proprie compagne. In ambedue i casi, semplifico nel riferire, i magistrati hanno parlato di “eccesso di gelosia”. Anche Otello soffriva di eccessi di gelosia ma mi sembra passato tanto tempo e mi sembra ugualmente incredibile che un uomo che uccide una donna, possa essere giustificato per una sua spinta emotiva. Ma quando cominceranno anche le donne ad avere questa spinta emotiva, questo eccesso di gelosia che le farà sentire garantite durante il processo? 

Dai blog