Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Calcio: Spalletti, con il Milan la partita dell'anno

default_image

  • a
  • a
  • a

San Pietrobugo, 2 ott. - (Adnkronos) - "Contro il Milan e' la partita dell'anno? Si', e' vero, perche' dopo la sconfitta a Malaga, se non riusciamo a fare bene nelle partite che mancano si fa molto complicato il nostro cammino in Champions League. La cosa piu' importante per noi in questo momento e per i nostri giocatori e' riacquistare la fiducia, le capacita' e la qualita', perche' l'abbiamo un po' persa. Tutto il resto verra' di conseguenza. Tutti i nostri sforzi devono essere indirizzati sul tornare ai nostri livelli". Luciano Spalletti, il tecnico dello Zenit San Pietroburgo, analizza cosi', in conferenza stampa dallo stadio Petrovski, la sfida di domani contro il Milan di Allegri. "Se giochiamo al meglio possiamo battere chiunque. Allegri? E' un tecnico di qualita' e di fantasia che riesce ad avere confidenza con il lavoro che fa. Da un punto di vista professionale la concorrenza che abbiamo avuto, era solo in campo. Allegri ha mantenuto le qualita' che aveva da giocatore. E' serio, fa il suo lavoro con grande professionalita'. E' stato cosi' in campo e cosi' rimane in panchina". Spalletti analizza poi il momento dei rossoneri. "Come noi, il nostro avversario non sta attraversando il suo momento migliore. Ma penso che il Milan, come lo Zenit, possa utilizzare questa partita per riportare tutto alla normalita' e invertire la situazione. Il risultato sara' fondamentale per entrambe le squadre. Questa e' una buona opportunita' per migliorare la situazione", spiega il tecnico dello Zenit. (segue)

Dai blog