Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Calcio: De Lillo, Roma corra ai ripari con mercato di gennaio

default_image

  • a
  • a
  • a

Roma, 4 ott. - (Adnkronos) - "La Roma puo' riprendersi dal momento difficile perche' ha il patrimonio tecnico per farlo. Cosa chiedo alla societa'? Di iniziare a guardare con attenzione al mercato di gennaio per coprire le palesi falle che ci sono, di esperienza con troppi giovani tutti insieme, e anche falle tecniche". Stefano De Lillo, senatore del Pdl e presidente del Roma Club Palazzo Madama, e' convinto che la squadra giallorossa possa uscire dal momento difficile, ma chiede alla dirigenza di porre rimedio a delle evidenti lacune tecniche. "Sono due anni che la Roma ha il problema del terzino destro, ancora oggi e' stato inserito Taddei, dimostrando che la scelta Piris e' fallita, senza contare che lo stesso Taddei e' stato inventato da Luis Enrique. Regalare Rosi, con la rescissione del contratto, senza avere certezze e' stato un errore. Bisogna poi valutare una riserva di esperienza per Burdisso e Castan. E' necessario riflettere gia' da oggi su queste iniziative", prosegue De Lillo all'Adnkronos. "La Roma non era quella che si diceva, da scudetto, ma non e' neanche quella vista con la Juve. Bisogna concentrarsi sul risultato, il gioco con Zeman alla fine viene", prosegue il presidente del Roma Club Palazzo Madama che non concorda con le critiche di Franco Baldini alla stampa. "L'entusiasmo che ha avuto intorno a se la Roma, di pubblico e di stampa, non lo ricordavo da anni. La stampa puo' avere delle colpe ma non queste, non condivido quello che ha detto Baldini. Intorno alla Roma c'e' grande entusiasmo, eravamo abituati a giocare la Champions e vogliamo tornare a farlo. Cosa puo' portare Pallotta alla squadra? E' relativo, ci sono dirigenti di fama e di esperienza per questo, lui deve portare lo stadio al piu' presto, in modo da dare patrimonio e il 'fattore casa'. La Juve con il suo stadio ha vinto lo scudetto", conclude De Lillo.

Dai blog