Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Flamengo, incendio nel dormitorio del centro sportivo: muoiono 9 giovani promesse

Esplora:

Gino Coala
  • a
  • a
  • a

Una tragedia scuote il calcio brasiliano. A Vargem Grande (Rio), nel centro di allenamento del Flamengo, un incendio di grandi dimensioni scoppiato alle 5.17 locali di ieri mattina ha devastato gli alloggi dei ragazzi delle giovanili. Il bilancio è tragico: dieci morti, fra i quali sei baby giocatori di età compresa fra i 14 e i 17 anni e quattro impiegati della società, oltre a tre feriti, di cui uno molto grave. La polizia ipotizza sia stato un corto circuito a causare le fiamme. Tra le vittime c' era il portiere Christian Esmério, 15 anni, promessa già nel mirino di club esteri e nel giro delle nazionali brasiliane giovanili. E sono tanti i calciatori ed ex rimasti sconvolti. Come Leonardo, dg del Milan: «Vorrei abbracciare tutte le famiglie delle vittime. Il mio pensiero e la mia preghiera sono per quei giovani che inseguivano il sogno di diventare calciatori». In lacrime Lucas Paquetà, che ha giocato nel Flamengo fino a poche settimane fa prima di trasferirsi al Milan: «Ho trascorso 12 anni della mia vita in questo ambiente, sogni e traguardi questi giovani interrotti da una tragedia!». Lo stesso Vinícius, attaccante del Real Madrid, preso proprio dal Flamengo l' estate scorsa è distrutto: «Solo a ripensare a tutti i giorni e le notti che ho passato al centro tecnico, mi vengono i brividi» ha twittato. La Federcalcio brasiliana ha rimandato in segno di lutto Flamengo-Fluminense (semifinali della Coppa Guanabara).

Dai blog