Cerca

Rimonta fuori casa

Bogà gol-partita al 90°. Il Sassuolo piega Spal 2-1, Semplici via. Arriva Di Biagio

9 Febbraio 2020

0
La legge di Jeremy Bogà: il gol-partita al 90esimo. Sassuolo piega Spal 2-1

Bonifazi illude la Spal, Boga la riporta sulla terra. E fa volare il Sassuolo, al terzo successo nelle ultime quattro giornate, nel derby emiliano vinto 2-1 al 'Mazza' dai neroverdi. E dopo la fatale sconfitta in casa il club romagnolo ha deciso di esonerare Leonardo Semplici. L'allenatore toscano verrà esonerato nelle prossime ore, con Gigi Di Biagio pronto a prendere il suo posto.  L'ex CT dell'Under 21 è infatti il prescelto per la successione, ed il suo arrivo è previsto già domenica sera a Ferrara, scrive l'esperto di calciomercato Gianluca Di Marzio. Lunedì 10 dovrebbe già dirigere il primo allenamento nel pomeriggio, dopo aver firmato il contratto fino al 30 giugno 2020, con opzione di rinnovo in caso di salvezza. 

La cronaca della partita si apre al 7’ con una bella combinazione tra Berardi e Boga che porta al tiro quest’ultimo, conclusione a girare bloccata da Berisha. Risponde la Spal con una spizzata di Castro per Petagna anticipato da Tomovic sul più bello. Al 22’ grande occasione per il Sassuolo con un cross dalla destra di Toljan che trova a centro area il piatto sinistro di Berardi, conclusione alta. Gol sbagliato, gol subito. Si va dall’altra parte e c’è una punizione sulla trequarti per la Spal, sponda di testa di Castro che mette in crisi il portiere Consigli che va a sbattere su Obiang, ne vien fuori un campanile raccolto a due metri dalla porta da Bonifazi che di testa porta in vantaggio in biancazzurri. Il difensore esulta andando ad abbracciare il suo allenatore Semplici. Il Sassuolo risponde con una punizione di Berardi, centrale e bloccata da Berisha. La Spal sfiora di nuovo il gol con un contropiede finalizzato da Di Francesco, destro forte dal limite respinto da Consigli. Minuto 35: ci prova Petagna con un mancino violento ma fuori. A poco dalla pausa, Dabo prima prende un’ammonizione per uno spintone a Locatelli, poi è costretto a uscire per un problema muscolare. Al suo posto Murgia.

Nella ripresa De Zerbi lascia negli spogliatoi Traorè e lancia Defrel per affiancarlo a Caputo nel nuovo 4-2-4 ancora più offensivo, ma la prima conclusione è dei locali con Murgia, debole e fuori. Il Sassuolo attacca forte e la Spal serra i ranghi ma in contropiede sfiora il raddoppio prima con Reca e poi con Strefezza. Il Sassuolo, però, reagisce e conquista un rigore per un intervento scomposto di Tomovic su Boga. Dal dischetto Caputo apre il piatto destro e spiazza Berisha per pareggiare riportare i neroverdi in partita e firmare il suo 11esimo gol in campionato. Ancora Caputo un minuto dopo sfiora addirittura la rete del sorpasso. Spal frastornata, ma al 67’ Di Francesco calcia dall’interno dell’area, Consigli si distende e intercetta facendo carambolare la palla sul palo e salvando gli ospiti. Il Sassuolo ci riprova con conclusioni da fuori, ma in sequenza Berardi, Defrel e Obiang non hanno fortuna. Al minuto 82 grande occasione per Kyriakopoulos, Berisha salva. Al 90’ gol vittoria del Sassuolo: dalla destra, sulla trequarti, Berardi piazza un traversone mancino che beffa la difesa di casa, il migliore in campo Boga si inserisce e di testa gonfia la rete per il 2-1 degli ospiti. Triplice fischio e il Sassuolo festeggia: 10 punti nelle ultime quattro giornate. La Spal, rimontata, resta sul fondo della classifica.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

"Paghi per le sciocchezze, devo mostrare gli sms?". Conte, clava-virus su Salvini

Coronavirus, la meloniana Baldini in aula con la mascherina: "Sono medico, vengo da Milano. Perché l'ho fatto"
Coronavirus, la denuncia del leghista: "Deputati bloccati al Nord e la Camera non controlla gli ingressi"
Coronavirus, controlli a Casalpusterlengo: ritardi nei treni a Milano

media