Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Serie A, Gianni Rezza boccia la ripresa: "Da tecnico direi di no, ma la decisione è della politica e non del comitato"

 Gianni Rezza

  • a
  • a
  • a

Dalla consueta conferenza stampa del commissario Angelo Borrelli arriva una doccia gelata per il calcio italiano, che sta prendendo in considerazione tutti gli scenari possibili e immaginabili pur di trovare un modo per portare a termine la stagione, bruscamente interrotta dall’emergenza coronavirus. “Siamo quasi a maggio, non sarei favorevole alla ripresa del campionato, ma spetta comunque alla politica decidere”: parole di Gianni Rezza, membro dell’Istituto superiore di sanità nonché del comitato tecnico scientifico che sta alla base di ogni decisione del premier Giuseppe Conte. Rezza ha confessato che, in quanto tecnico, direbbe no alla ripartenza della serie A e degli altri campionati: “Il calcio è uno sport che implica contatti e questo provoca rischi di trasmissione del virus. Ho sentito che qualcuno proponeva un monitoraggio un po’ più stretto, con test ripetuti con frequenza, ogni tot giorni. Francamente mi sembra un po’ tirata quest’ipotesi. Poi sta alla politica decidere, questo - ha chiosato il professore dell’Iss - è solo un mio parere ma penso che possa essere condiviso dal comitato tecnico scientifico”. 

 

 

Dai blog