Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Non si deve dimettere per lo stipendio, ma per la cassa integrazione non erogata". Salvini mette all'angolo Tridico

Matteo Salvini torna sul caso che vede protagonista Pasquale Tridico, che ha visto il suo guadagno passare da 62 a 150mila euro. "L'aumento di stipendio del presidente dell'Inps deciso dal mio governo? Falso, la decisione è stata presa il 7 agosto dai ministri giallorossi Nunzia Catalfo e Roberto Gualtieri". Così il leader della Lega mette le cose in chiaro: "Forse - prosegue - è giusto che guadagni quella cifra, ma farlo così non mi sembra rispettoso. Deve dimettersi ma non per l’aumento di stipendio, ma per la attese della Cassa integrazione di primavera mai erogata".

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Dai blog