Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Immigrazione, parlamentari leghisti assediano Palazzo Chigi: "Dimissioni, dimissioni". Fermati dalla polizia

Un'iniziativa con pochi precedenti, quella dei parlamentari della Lega, che hanno assediato Palazzo Chigi e hanno tentato di fare "irruzione" nelle stanze del premier, Giuseppe Conte. Un assedio guidato dal senatore Massimiliano Romeo, una protesta per dimostrare la solidarietà del Carroccio al presidente della regione Siciliana, Nello Musumeci, e al sindaco di Lampedusa, Totò Martello. Il tema, ovviamente, è quello dell'immigrazione, della Lampedusa invasa e allo stremo. Come è noto, il governo ha impugnato l'ordinanza con cui Musumeci prevedeva la chiusura degli hotspot e dei centri di accoglienza per i clandestini presenti sull'Isola: il Tar ha dato ragione all'esecutivo, sostenendo che la competenza sia centrale e non regionale. Risultato? Lampedusa e la Sicilia abbandonati, soli e invasi. Queste, dunque, le ragioni della protesta leghista, in vista dell'incontro tra Conte, Musumeci e Martello, che si terrà nel pomeriggio di mercoledì 2 settembre. I leghisti, che urlavano "dimissioni, dimissioni" al premier, sono stati bloccati dalle forze dell'ordine.

Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Dai blog