Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gp Singapore, Jean Alesi: "L'incidente colpa di Verstappen. Sulla griglia scommettevano su quanti ne avrebbe buttati fuori"

Dopo la tragedia sportiva a Singapore, continua il dibattito sulle responsabilità: Sebastian Vettel, Kimi Raikkonen e Max Verstappen fuori tutti e tre alla prima curva. Per la rossa, mondiale compromesso. Ma di chi è la colpa? Al riguardo, Jean Alesi mostra di non avere alcun dubbio: dell'olandese della Red Bull. Il pensiero dell'idolo ferrarista viaggia sul Corriere della Sera, dove verga un breve commento sulla vicenda. Dopo aver premesso che in questo incidente "la sfortuna ha avuto un peso" punta il dito: "Secondo me la responsabilità della carambola è di Verstappen. Se Vettel non è scattato alla grande, nemmeno l'olandese è stato impeccabile, tant'è che Raikkonen l'aveva sopravanzato. Ecco, a quel punto Max ha tenuto il volante dritto: nessuno si aspettava che dicesse a Kimi "prego, accomodati", ma è stato anche insensato tenere il volante dritto all'insegna del detto o la va, o la spacca". Ma non è tutto. "Aggiungo anche che è un botto annunciato - continua Alesì -: sulla griglia sentivo che si scommetteva sul numero di auto che Verstappen avrebbe centrato. Questo non è bello", conclude.

Dai blog