Cerca

Balotelli e Cassano

Per i commentatori della tv tedesca sono "cani randagi, persone non autosufficienti"

L'attacco di Beckmann e Scholl, che infuriati a fine primo tempo per il risultato insultano gli attaccanti azzurri

Antonio Cassano e Mario Balotelli

 

I commentatori della tv pubblica tedesca proprio non riescono a darsi pace per la sconfitta della nazionale contro l'Italia. La loro rabbia era ai massimi livelli al termine della prima frazione di gioco della semifinale di giovedì sera, terminata 2-0 per gli Azzurri di prandelli. La coppia di voci formata da Reinhold Beckmann e Mehmet Scholl (ex fantasista del Bayern Monaco), ai microfoni della Ard, sono finiti al centro di una furiosa polemica per aver offeso Mario Balotelli e Antonio Cassano, definiti "due cani randagi", "persone non autosufficienti".

"Cani randagi" - L'entrata a gamba tesa dei telecronisti è avvenuta mentre i giocatori italiani si trovavano negli spogliatoi. Analizzando la prima fase della partita, Beckamnn - molto irritato per il risultato - ha definito il tandem d'attacco azzurro formato da "cani randagi in area di rigore". Quindi Scholl ha rincarato la dose e ha definito Balotelli e Cassano "persone non autosufficienti", sfottendoli per la serie di voci che hanno spesso riguardato il comportamento fuori dal campo dei due fuoriclasse. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frank-rm

    30 Giugno 2012 - 13:01

    La cosa non stupisce. Il livello è pari a chi definì Merkel culona inchiavabile. Stessa cultura, stessa scuola. Anche in Germania ci saranno dei matti, o no?!?

    Report

    Rispondi

  • Cini

    30 Giugno 2012 - 12:12

    Questa è la prova che i tedeschi sono stati, sono e per sempre resteranno un popolo imprevedibile, inaffidabile che continua a covare un erronea ideologia, a volte incontrollabile sulla presunta superiorità della razza ariana, dal quale è meglio guardarsi sempre bene le spalle. Spero che il Governo tedesco condanni pubblicamente al più presto senza mezzi termini le vergognose dichiarazioni rilasciate da alcuni così chiamati "telecronisti" della loro TV di Stato. Nel frattempo dovremmo boicottare i loro prodotti. Certe incivili dichiarazioni oggi sono inaccettabili e intollerabili. Si vergognino, sono dei meschini!.

    Report

    Rispondi

  • encol

    30 Giugno 2012 - 08:08

    Ancora una volta puntuale arriva sui giornali tedeschi sportivi e non la rabbia "becera" dei crauti quando perdono. NON SAPER PERDERE è da sempre il problema dei tedeschi. Spostandoci in campo diverso da quello calcistico mi chiedo: come sarà mai possibile formare una autentica comunità con soggetti di questa taratura mentale? La cocciutissima Merkel nè è l'esempio di questi mesi, ha messo a rischio persino la propria economia piuttosto di arretrare di 1 millimetro. Ha certamente buone ragioni per tenere le redini in tensione ma fino a quando non capirà che l'UNIONE EUROPEA non è una grande germania farà solo del male all'Unione stessa e alla germania. Per capire ciò basterebbe ipotizzare la UE senza la Germania. Per i tedeschi sarebbe miseria nera certa. Quindi accettino anche le sconfitte e la smettano di sentirsi invincibili già la storia li ha castigati duramente- La vergogna che ancora si portano sul groppone la possono calmierare solo con umiltà e buonsenso.

    Report

    Rispondi

  • Zwilling

    30 Giugno 2012 - 08:08

    il fatto è che il significato delle parole pronunciate dai due pur incauti telecronisti non è esattamente quello riportato dai media per fare notizia e non per questo difendo quei due coglioni di telecronisti. Per in nostri due "eroi" guardiamo bene in faccia la realtà: sono due cerebrolesi (i comportamenti reiterati di entrambi lo certificano) che hanno imparato a giocare a pallone e per non certificarli per quello che sono in realtà si ripresenta il vecchio adagio "genio&sregolatezza" come se fosse una dichiarazione d'amore. Se non lo avete ancora capito a vaffa Vi ci mando io

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog