Cerca

lettere al direttore

News da Radio 105

Lady Gaga: commozione sul palco

Lady Gaga: commozione sul palco

Una dedica molto speciale. “Quando ho scritto quella lettera non avrei mai pensato che lei l’avrebbe letta. E invece…ancora non ci credo”. S......

 
Rihanna canterà John Newman?

Rihanna canterà John Newman?

Rihanna canterà John Newman? Attualmente in lavorazione, il misterioso ottavo album di Rihanna, atteso per la fine di novembre, potrebbe sno......

 

ascolta ora

Radio 105

La stampa che fu amica

Corsera e Financial Times a Monti:
"Il tecnico sta sbagliando tutto"

Corsera e Financial Times a Monti:
"Il tecnico sta sbagliando tutto"
Bordate dal Corriere ("La direzione è sbagliata, al Paese ha bisogno di altro") e del foglio della City londinese: "Italia governata da burocrati che pensano solo all'Europa"

 

"La direzione è sbagliata". Il governo italiano "è litigioso" e con "un primo ministro focalizzato solo sulla scena internazionale". Ecco la stampa che fu amica: le frasi riportate sono, rispettivamente, del Corriere della Sera e del Financial Times, due quotidiani che hanno sostenuto e portato in palmo di mano Mario Monti ma che ora, di fronte all'evidenza del suo precoce fallimento, lo scaricano. Il titolo dell'editoriale in prima pagina del giornale di via Solferino è eloquente: "La direzione è sbagliata". La firma è quella del duo Alesina-Giavazzi (proprio quel Giavazzi il cui aiuto è stato invocato dai tecnici). Secondo i due, lo sforzo riformatore del governo Monti rischia "il fallimento". Molti osservatori, proseguono, "sono rimasti perplessi" e "si chiedono in che direzione si muoverà il governo Monti. A noi pare si vada in quella sbagliata".

"Sono altre le priorità" - Il Corsera sottolinea come "il provvedimento più importante che il governo si appresta a varare riguarda le infrastrutture fische" ma "non è questa la priorità dell'Italia": "Non è ubriacandoci di asfalto e traverse ferroviarie che il Paese ricomincerà a crescere". Secondo Alesina e Giavazzi, all'Italia "servono infrastrutture di altro tipo: una giustizia veloce, certezza del diritto, regolamenti snelli, un'amministrazione pubblica che faccia il suo dovere e non imponga costi enormi a cittadini e imprese, un'università che produca buon capitale umano e buona ricerca, e una lotta efficace alla criminalità organizzata". L'ultima bordata nella chiusa del commento: "Ciò che il governo oggi sta discutendo ci pare, purtroppo, molto più simile alla vecchia politica che alla ventata innovatrice che respirammo per qualche settimana lo scorso novembre".

"Non pensa ai problemi interni" - Ancor più sorprendenti e inaspettate le bordate che il Financial Times spara su Monti. Il nobile FT, dopo averlo sostenuto a lungo, spiega che quello italiano è "un governo litigioso, con una burocrazia radicata e inestirpabile e un primo ministro focalizzato solo sulla scena internazionale". Secondo il quotidiano della city londinese, "i problemi interni dell'Italia sembrano crescere e andare oltre la capacità del suo governo tecnocrate di risolverli, anche in vista dell'aggravarsi della crisi del debito nell'Eurozona". Guy Dinmore, in un durissimo fondo, cita lo scontro nell'esecutivo tra il ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera, e i suoi colleghi sulle riforme necessarie per la crescita e lo sviluppo. Quindi il Financial Times cita una fonte governativa che vuole restare anonima: "Oggi è un po' tutti contro tutti, ho paura che si stia entrando nella fase tre della vita dell'esecutivo, quella delle recriminazioni, dopo un'iniziale luna di miele e il successivo ritorno alla vita vera". 

"Italia in mano ai burocrati" - L'attacco frontale che arriva dal cuore del Regno Unito sale poi di intensità: "L'Italia è nelle mani di burocrati che stanno combattendo il cambiamento e di un primo ministro che non si decide a fare i passi decisivi". E ancora: "I mercati si renderanno conto a un certo punto che l'Italia non ha fatto molto", spiega Dinmore riferendosi alle riforme mancate. In chiusura il Ft spiega che "la capacità del governo di spingere importanti, ma impopolari, riforme strutturali in Parlamento si indebolirà".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • INCAZZATONERO69

    08 June 2012 - 12:12

    Regge la botta, e proprio una troia consumata...

    Rispondi

  • 654321

    08 June 2012 - 10:10

    Woody dice che non vota, ma difende i sinistronzi leccaculo, te dici di non essere comunista e scrivi come e peggio di loro! Ino,ma che pesce sei? Una cosa e' chiara, fai intossicazione di sostanze allucinogene!Mi sorge il dubbio "a proposito di frequenze" che il tuo micro circuito cereblane modificato , che ti hanno inserito sia veramente andato in corto!! Chi ha premuto il pulsante per azionarlo doveva considerare tale ipotesi!!Ora verrai resettato, e chissa' che altre stronzatine ti verranno inserite nella tua esile grigetta materia!!Grandissimo baccellone,qui hai a che fare con gente che ha anche la voglia ed il coraggio di criticare e ribellarsi! Lo capisci baccellone? Invece te, bunga, bunga, minorenni, e tutte le tuoe fobie, ma lo capisci Ino...Ino..che sei un fava,i problemi sono ben altri!! SEi torbido,ti nascondi, ma che pesce sei!? Dicci eroico non comunista, chi e' il tuo salvatore? Una cosa e' certa,sara' immensamente orgoglioso di avere votanti come te! Io Zero? te FAVA

    Rispondi

  • Renatino-DePedis

    07 June 2012 - 17:05

    allora sei proprio un coglione, non era Wild omofobico, lui era gay, sei tu uno schifoso razzista dei miei coglioni. continui imperterrito a fare figure di merda. ma sai cosa significa omofobico? penso di no..... ridicolo. sei/siete il maggiore problema dell'italia. per quanto riguarda il fatto che io sia un comunista, lo sono nella misura in cui tu sei (654321, unghietta, ciannodechè ecc) una persona intelligente. dato che sei/siete dei subumani, stai tranquillo che io comunista non lo sono. i 10 milioni li dovresti paghare tu e tutti quelli che hanno votato pdl. ma hai capito la questione di europa 7? ovvio che no,pezzente e CAPRA cit.

    Rispondi

  • INCAZZATONERO69

    07 June 2012 - 15:03

    Bravo, hai dato una lezione a stò cazzo,sicchè Wild era omofobico?E tu come lo sai?Fai parte di quei giri di pervertiti?Di bene in meglio.Avete capito l'amico,io pensavo che andasse a troie ed invece va a viados ma di quelli "attivi".Riguardo ai 10 milioni, pensaci tu, fai un pò di marchette e cosi contribuisci allo sforzo economico.Se io sono "un povero coglione" tu sei,semplicemente, un UOMO DI MERDA.Riguardo a spedirti nei GULAG (e sottolineo, grande ricchione), vuoi negare che siano esistiti?COMUNISTA DI MERDA.Sei un leccapalle dei "rossi" e resterai per sempre la loro troia di comodo."La madre dei cretini e sempre incinta", e questa chi la coniata?Sicuramente qualcuno che ha conosciuto qualche tuo avo e,stando al dna, 2+2... Sei un fallito,e dei falliti non bisogna fidarsi.Ora comincia a considerare l'idea di lasciare l'Italia, il biglietto te lo pago io.Oppure resta,paga tutto quello che ti ordinano i tuoi padroni e non rompere il cazzo,vecchio troione di sinistra.Salutami stalin

    Rispondi

Mostra altri commenti

Shopping

blog