Cerca

Spendi e spandi

Le tasche larghe della Polverini:
La Regione Lazio rimborsa i consiglieri
quattro volte in più che Camera e Senato

Gli eletti alla Pisana prendono 211.064 euro l'anno, oltre a stipendio, diaria e benefit. Quelli di Montecitorio 57.539 euro

In più c'è la "manovra d'aula" che serve a tener buoni i gruppi dissidenti: durante l'approvazione del Bilancio l'Ufficio di Presidenza ha deliberato lo stanziamento di due milioni e mezzo in più per i collaboratori
Le tasche larghe della Polverini:
La Regione Lazio rimborsa i consiglieri
quattro volte in più che Camera e Senato

 

Far entrare anche un solo rappresentante nel Consiglio regionale del Lazio per un partito equivale a fare bingo.  I rimborsi che si ottengono infatti sono quattro volte superiori a quelli della Camera. Sergio Rizzo, navigando in rete, ha scoperto il bilancio del gruppo dei Radicali alla Pisana che l'avvocato Giuseppe Rossodivita ha pubblicato sul sito internet. Ebbene nel 2011 la Regione Lazio ha versato al gruppo radicale, composto da due persone, 422.128 euro. Dividendo a metà questa somma si può dedurre che ogni singolo consigliere abbia avuto lo scorso anno a disposizione 211.064 euro. Proiettando i 211.064 euro procapite sulla platea dei 71 consiglieri, si ha la strabiliante somma di 15 milioni. Esattamente 14 milioni 985.544 euro. Oltre, naturalmente, a stipendio, diaria, annessi e connessi. Rizzo sul Corriere fa il confronto con i gruppi parlamentari a Montecitorio: nel 2011 sono stati pari a 36 milioni 250 mila euro, cifra che divisa per i 630 onorevoli dà 57.539 euro. 

Più o meno quattro volte di meno dei consiglieri regionali. A tutto questo si aggiunge la cosidetta "manovra d'aula", che non è nientr'altro che una serie di delibere che l'ufficio di presidenza del consiglio regionale approva, senza passare per l'approvazione dell'assemblea, in momenti particolari, tipo per tenersi buoni eventuali "contestatori": questa legislatura durante l'approvazione di un contestatissimo Biliancio ne è stata fatta una da oltre due milioni e mezzo che è stata giustificata con l'esigenza di pagare altri collaboratori dei gruppi consiliari. E questo è un altro capitolo dolente per la Regione amministrata da Renata Polverini. In un'assemblea di 71 componenti, i gruppi sono ben 17: cinque di questi sono stati costituiti durante la legislatura e otto sono formati da un solo membro. Che comunque ha minimo sette collaboratori pagati dalla Regione. 

"Anche questi denari, come i rimborsi elettorali", spiega Rizzo, "possono essere considerati parte integrante del finanziamento pubblico ai partiti. Ma con una differenza non da poco: la loro entità è pressoché sconosciuta. Intanto ci sono Consigli regionali che non pubblicano nemmeno il bilancio".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Veraleks

    17 Settembre 2012 - 10:10

    dei irresponsabili.

    Report

    Rispondi

  • Sergiob

    24 Agosto 2012 - 07:07

    Il governatore dello stato americano del New Hampshire "John H. Lynch " - che è attualmente lo stato più ricco degli Stati uniti d'America ( fonte Wall Street Journal )- con un reddito pro capite di circa 52.500 euro - guadagna la " misera " somma di circa 95.527 euro...... La sola città di Roma ha accumulato negli ultimi anni un disavanzo superiore ai 10 miliardi di euro e destinati ad aumentare. E pensare che volevano pure i soldi per organizzare le Olimpiadi....

    Report

    Rispondi

  • ramon57

    22 Agosto 2012 - 14:02

    Ci mancava la SPOLVERINI a risanare le tasche dei suoi RACCOMANDATI.

    Report

    Rispondi

  • ciancicato

    22 Agosto 2012 - 13:01

    Militanti che per decenni hanno vissuti da miserabili oggi con la Polverini hanno confuso la diligenza del buon padre di famiglia con la diligenza del Far West. Speriamo che qualcuno intervenga visto il salasso che ogni mese paghiamo con le addizionali alla Sora Polverini senza vergogna.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog