Cerca

Piccoli animali

Il cincillà

Un timidone dalle grandi orecchie

 Scopriamo insieme questo piccolo e tenero roditore sempre più diffuso nelle nostre case
Il cincillà

 

 

Il cincillà è un roditore abituato a vivere ad alta quota, tra i tremila e i cinquemila metri, nelle montagne delle Ande, in zone come il Perù, il Cile e l’Argentina, dove il clima è freddo e asciutto. 

 

Oggi lo si ritrova in tante case come animale da compagnia e questo grazie alla spiccata intelligenza e al carattere docile e socievole. Nonostante ami giocare e interagire con l’uomo, rimane comunque un animale molto timido e pauroso, da maneggiare con le dovute cautele, carezzandolo dolcemente. Per lo stesso motivo non è un compagno molto adatto ai bambini piccoli. 


Longevo come pochi

Rispetto gli altri roditori, come ad esempio i criceti, la vita media è piuttosto lunga e varia tra i 15 e i 20 anni. L’alimentazione è a base di fieno e pellet specifico per cincillà. La gabbia (in metallo) dev’essere molto spaziosa e svilupparsi in senso verticale, con dei ripiani all’interno sui quali poter saltare. Attenzione a lasciarlo incustodito in giro per casa o agli accessori che gli inseriamo all’interno della gabbia perché è anche un gran rosicchiatore. Indispensabile è una ruota per fare un po’ di esercizio e il recipiente per il bagno di polvere che in natura il cincillà fa tutti i giorni per mantenere la sua pelliccia in condizioni ideali. 

 

Attenzione ai colpi di calore

La temperatura ideale per questo roditore è quella che va dai 10 ai 20 gradi. Sopportabili temperature più basse, fino allo zero, ma da evitare quelle superiori ai 25 gradi con le quali si rischia il colpo di calore. 

 

di Federica Forte

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog