Cerca

Sport

Atletica leggera: lo sport completo

Importante la scelta dell’istruttore

L’atletica è un’attività multidisciplinare che punta a uno sviluppo armonioso di tutte le parti del corpo
0
Atletica e bambini
L’atletica è un’attività multidisciplinare che punta a uno sviluppo armonioso di tutte le parti del corpo

L’atletica leggera è uno sport che non tradisce le aspettative, che racchiude valori ed emozioni grandi e che abbraccia tante discipline diverse. Purtroppo, però, sono pochi i ragazzi che, di loro iniziativa, la scelgono, perché è un’attività poco televisiva, poco pubblicizzata e poco rappresentata.

Fra i suoi punti di forza c’è il fatto che si può svolgere dappertutto, in un cortile, in un parco, in una palestra, in un campo. Il movimento all’aria aperta permette di migliorare le capacità neurocoordinative nello spazio e, fino a 10-12 anni, gli schemi classici dell’atletica (correre, saltare e lanciare), rappresentano un gioco sociale, un’attività multidisciplinare che punta a uno sviluppo armonioso di tutte le parti del corpo.

La figura che è in grado di condizionare nel bene e nel male il rapporto fra i giovanissimi e l’atletica è quella dell’istruttore, che deve tener conto dell’età non solo anagrafica del ragazzino e cercare di capire il percorso psicologico di ognuno, aspettare, stimolare con fantasia, rispettare le tappe di crescita e non sottoporre a esercizi complessi o dannosi.

Le specialità olimpiche dell’atletica:


•    Lanci: giavellotto, disco, peso, martello
•    Salti: in alto, in lungo, triplo, con l’asta
•    Corsa: veloce, mezzo fondo, fondo, maratona, a ostacoli, staffetta, marcia.
•    Prove multiple: eptathlon, femminile (100 m, salto in alto, lancio del peso, 200 m, salto in lungo, lancio del giavellotto, 800 m); decathlon maschile (100 m, salto in lungo, lancio del peso, salto in alto, 400 m, 110 m ostacoli, lancio del disco, salto con l’asta, lancio del giavellotto, corsa 1500 m).





2

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media