Cerca

Taglia debito

Fiscal compact, c'è il sì definitivo: pagheremo 45 miliardi di euro all'anno per 20 anni

Monti ottiene l'ok al trattato europeo che assicura l'abbattimento del deficit. Ma il sacrificio sarà enorme: l'Ue controllerà bilanci e fisco, Parlamento esautorato
Angela Merkel e Mario Monti

Approvazioni a tappe forzate, senza dibattito in Aula. Il "fiscal compact" dopo il sì del Senato il 12 luglio ottiene anche quello della Camera: 368 i sì, 65 i no e altrettanti gli astenuti. Idv e Lega hanno votato contro, e lo stesso hanno fatto, in dissenso dal proprio gruppo, i Pdl Crosetto, Martino e De Camillis. Non era un passaggio rituale, né un dettaglio burocratico. Con il trattato entra in vigore il "taglia debito" imposto dall'Unione europea in linea con i diktat rigoristi di Angela Merkel e deiv ertici Ue. L'obiettivo: ridurre il deficit a zero, con tagli da 45 miliardi di euro all'anno per 20 anni. Giusto per intendersi su cosa significherà: la temuta spending review di Monti cancella "appena" 29 miliardi di spese in tre anni. Una manovra monstre indipendente dai governi che ci sono e che verranno: di fatto, l'Europa si garantirà un controllo centrale sui bilanci e il fisco dei paesi dell'Unione, in particolare quelli a rischio (tra cui, naturalmente, c'è l'Italia). La Camera darà il via libera anche al Meccanismo europeo di stabilità (Mes), un fondo da 500 miliardi che dovrebbe diventare operativo da settembre (sempre che la Corte costituzionale tedesca dia l'ok) e che fungerà da paracadute per le nazioni pericolanti. Mario Monti si potrà così vantare di aver fatto i "compiti a casa", presentandosi a Germania e Francia con tutti gli accordi europei ratificati dal Parlamento (solo la Lega Nord ha provato a opporsi). Ma cosa prevede il famigerato fiscal compact? Innanzitutto, l'obbligo del pareggio di bilancio e una riduzione colossale del debito pubblico per un ventesimo della quota che supera il 60% del Pil per 20 anni. In cifre, appunto, gli italiani pagheranno 45 miliardi di euro l'anno. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • liberal1

    20 Luglio 2012 - 07:07

    in pratica meno soldi e più sottomessi all'Europa questi nostri politici si venderebbero la madre pur di tenersi la poltrona ci hanno venduto la nostra dignità la nostra libertà saremo come sempre ci hanno voluto un popolo di schiavi che non deve crescere perché altrimenti loro farebbero la fame.E comunque se tutto è andato così è colpa di chi ha sempre parlato male dell'Italia e che qui andava tutto male e poi indipendentemente da Berlusconi nessun politico ha mai avuto le palle di dire no all'Europa e questa è la dimostrazione grazie comunisti di merda.

    Report

    Rispondi

  • Al-dente

    20 Luglio 2012 - 02:02

    orconero, condivido in pieno quello che ha scritto. Il problema di una moneta limitata e non controllata da una nazione è proprio l'impossibilità a immettere nuova moneta quando l'economia ha bisogno e svalutare per aiutare il debito quando necessita. L'entrata nell'Euro e conseguente cessione della nostra sovranità monetaria è stata un idiozia totale che i vari Ciampi, Prodi, Dini, Amato, Visco, ecc. non potevano ignorare dove dovesse portarci, al disastro economico. In pratica, pur sapendolo ci hanno venduto alle banche e alla speculazione internazionale e specialmente all'economia forte tedesca. Ci fosse una giustizia vera queste persone dovrebbero essere condannate ad essere impiccate per tradimento. Dobbiamo uscire dall'Euro al più presto possibile e lo stesso dall'UE, riprendendoci la nostra completa sovranità mentre la Merkel già minaccia di porci patrimoniali sulle case per farci sloggiare DALLE NOSTRE CASE e dall'Italia, nè più nè meno che come la Grecia.

    Report

    Rispondi

  • beatles14

    20 Luglio 2012 - 01:01

    E pensano alle alleanze? Ma anche solo per questo non dovrebbe andare NESSUNO a votare. Svendono l'Italia tra la gioia di molti italianucci, che discutono con sussiego di calcio ed altre stronzate. Ma siamo tutti così bovi? Siamo in piena dittatura, qui molti stanno facendo atti di alto tradimento, mentre l'informazione e i partiti scodinzolano.

    Report

    Rispondi

  • paola29yes

    19 Luglio 2012 - 23:11

    Ci hai fatto diventare una colonia dei crucchi. Con la copia monti/napolitano, anche i cassonetti dell'immondizia rimarranno vuoti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog