Cerca

Dopo l'annuncio su "Fabbrica Italia"

Della Valle: "Marchionne incapace
è lui vero problema della Fiat"

Il patron della Tod's contro l'ad e gli Agnelli: "Noi imprenditori italiani non vogliamo essere accomunati a questi 'furbetti cosmopoliti'"

Della Valle: "Marchionne incapace
è lui vero problema della Fiat"

 

Ieri, all'annuncio dell'intenzione di rivedere il futuro di "fabbrica Italia", sull'amministratore delegato di Fiat Sergio Marchionne erano piovuti i prevedibili strali della Fiom e della sinistra, Nichi vendola in testa. Ma oggi Marchionne è finito nel mitino di un altro imprenditore (con malcelate ambizxioni politiche): Diego Della Valle, per il quale Marchionne è "inadeguato", e costituisce insieme agli azionisti (Agnelli e John Elkann in testa) "il vero problema" della casa torinese, perchè "sta facendo le scelte sbagliate o, peggio ancora, le scelte più convenienti senza minimamente curarsi degli interessi e delle necessità del Paese".

Per Della Valle "continua questo ridicolo e purtroppo tragico teatrino degli annunci ad effetto da parte della Fiat, del suo inadeguato Amministratore Delegato e in subordine del Presidente. Assistiamo infatti da alcuni anni a frequentissime conferenze stampa nelle quali, da parte di questi Signori, viene detto tutto e poi il contrario di tutto, purchè sia garantito l’effetto mediatico, che sembra essere la cosa più importante da ottenere, al di là della qualità e della coerenza delle cose che si dicono. Marchionne e Company hanno superato ogni aspettativa riuscendo, con alcune righe, a cancellare importanti impegni che avevano preso nelle sedi opportune nei confronti dei loro dipendenti, del Governo e quindi del Paese. E’ bene comunque che questi 'furbetti cosmopoliti' - chiude la nota - sappiano che gli imprenditori italiani seri, che vivono veramente di concorrenza e competitività, che rispettano i propri lavoratori e sono orgogliosi di essere italiani, non vogliono in nessun modo essere accomunati a persone come loro".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gangelini

    17 Settembre 2012 - 09:09

    Il signorino Valle come al solito fa il pinocchio. Guarda in casa altrui senza essere trasparente in casa propria. Proprio lui, che ha delocalizzato la sua rpodusione in Cina e lo stamfacendo anche adesso alla faccia dell'italianita', si cura dei problemi degli altri. Parla a sproposito come e' sua abitudine. Persona che e' stata anche processata e condannata per truffa sportiva.

    Report

    Rispondi

  • Beppe.demilio

    17 Settembre 2012 - 05:05

    La Fiat da 35 anni fa tutto ciò che vuole con i nostri soldi. Ha chiuso stabilimenti, ha mandato in cassa integrazione decine e decine di miglia di lavoratori, ha dato soldi in più oltre le liquidazioni, e i lavoratori avevano la possibilità di svolgere altri lavori in nero.Politici,sindacati e imprenditori sapevano dei compromessi per chiudere gli stabilimenti in Italia e tutti stavano zitti. Altri imprenditori di aziende importanti hanno seguito la Fiat e in Italia abbiamo avuto e abbiamo,tante e ben note difficoltà per il lavoro.Chi sono in buona parte i responsabili di questo mercato del lavoro che è andato in rovina? La sinistra e la CGIL che hanno sempre dato alla Fiat tutto quanto richiedeva,e accontentato i lavoratori con ammortizzatori sociali di lunga durata lasciando nella melma i lavoratori dell'indotto i quali, non avevano gli stessi diritti di Fiat. Negli anni 70/80 Agnelli e Pirelli erano ladri gemelli,dopo sono diventati amici della sinistra. Ora è tardi per le accuse!

    Report

    Rispondi

  • valerio5

    16 Settembre 2012 - 19:07

    di cazzate!!! questa è fabbrica italia. o sapete a chi li farei caccia? il primo è sacconi, secondo bonanni e il terzo angeletti. il grande landini diceva facce vede sto piano industriale e poi discutiamo. ma che non te fidi, aoh stai parlà col grande manager marchionne, garantisce sacconi ministro del lavoro e noi due segretari sindacali, mica sta a parlà co pizza e fichi. a landini quante ragioni che hai altro che pizzi e fichi stavi a trattà con 4 stronzi

    Report

    Rispondi

  • the.signor.rossi

    16 Settembre 2012 - 18:06

    perchè lui produce in italia? poveri noi,il bue che dice cornuto all'asino

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog