Cerca

Governo vampiro

Adusbef e Uil: "La Tasi sarà una stangata"

Adusbef e Uil: "La Tasi sarà una stangata"

Dopo le televendite sugli 80 euro da palazzo Chigi, il bagno di voti alle europee, gli italiani da lunedì cominceranno a fare i conti con la vera faccia del governo Renzi. Lunedì scatta l'incubo Tasi che sarà di certo ben più pesante dell'Imu del governo Monti. Insomma gli 80 euro del bonus Irpef non sono nemmeno entrati nelle tasche degli italiani che già devono sborsarli per la tassa sulla casa. Secondo uno studio del servizio politiche territoriali della Uil, che ha incrociato oltre 75mila combinazioni diverse, per il 52,8% delle famiglie italiane la Tasi sarà più pesante dell'Imu.

Lo studio sulle tasse - Una famiglia su due pagherà di più. Per Adusbef e Federconsumatori si tratterà addirittura di una vera e propria stangata. "Le detrazioni, laddove applicate, sono inferiori a quelle che si pagavano precedentemente con l’Imu", fanno notare le associazioni di consumatori sottolineando che la nuova imposta sugli immobili "si attesterà nella media nazionale a 231 euro qualora sia fissata al 2,5 per mille". La Tasi colpirà anche 5 milioni di famiglie che  grazie alle detrazioni sulla prima casa e alle basse rendite catastali non pagavano l'Imu. Di queste, infatti, la metà che beneficerà di una minima detrazione passerà dal non pagare affatto a una media di 118 euro. L'altra metà senza detrazione arriverà addirittura a sborsare 183 euro.

La stangata - "Una condotta scandalosa e inaccettabile quella delle amministrazioni comunali, che non sono state in grado di tutelare le fasce più deboli della popolazione definendo detrazioni adeguate", affermano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti. E così arriva un appello al governo Renzi perchè intervenga per reintrodurre le detrazioni. Lunedì comunque sarà una giornata nera per chi dovrà pagare le tasse: l'importo totale per le famiglie ammonta in media a 231 euro

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • erik.demartiis

    15 Giugno 2014 - 23:11

    231 euro. magari!!! io ne pago 480! con un appartamento in periferia di torino, del 52. A3 senza ascensore. Unica colpa... ho la rendita catastale aggiornata di recente a 787 euro. Chi ha una rendita aggiornata è strafregato!!! maledetti, ma come li fate i conti? non pensate mai a niente

    Report

    Rispondi

  • arwen

    15 Giugno 2014 - 10:10

    Fame di quattrini. Lo stato è affamato di quattrini. Che la manovra degli 80 euro fosse solo una smaccata trovata elettorale l'hanno capito tutti, pure le pecorelle rosse che obbedienti hanno portato il voto al partito. Ora, passata la sbornia elettorale, occorre far cassa, non solo x trovare copertura finanziaria alla manovra voluta da Renzi, ma anche x evitare la manovra bis chiesta dall'europa.

    Report

    Rispondi

  • gabriele1949

    15 Giugno 2014 - 08:08

    leggo ogni giorno "Libero".condivido tutto al 99%,ma per favore smettetela con questo accanimento sugli 80€ non se ne puo'piu',rischiate di essere il signor NO a prescindere e anche per chi vi segue sempre e' difficile capire dove sta la verita'.lasciate governare chi governa,informate con un po' meno faziosita'e poi saremo noi elettori a valutare e decidere.

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    14 Giugno 2014 - 22:10

    Ma che appello al Governo Renzi, è ora di svegliarsi e dire basta a questo Pinocchio che è peggio di tutti i predecessori. Viene e promette mari e monti, intanto ti pugnala alla schiena. D'accordo che di tali situazioni gli Italiani ne sono orgogliosi ma è ora di finirla.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog