Cerca

Tartassati

Caldaie e climatizzatori, scatta l'obbligo della revisione: 200 euro l'anno

Caldaie e climatizzatori, scatta l'obbligo della revisione: 200 euro l'anno

Nel nome della sicurezza è in arrivo un nuovo salasso per gli italiani. Si tratta del libretto che dovranno conservare con cura inquilini e proprietari di casa che hanno una caldaia, un condizionatore o un impianto solare, una certificazione obbligatoria di buon funzionamento dell'impianto che costa 200 euro l'anno. E chi sgarra rischia multe da 500 a 3mila euro. Cifra che lievita fino a 6 mila per l'installatore sprovveduto o poco serio. Il Giornale ricorda che responsabile è l'occupante della casa, tranne in caso di caldaia centralizzata, quindi è lui che deve chiamare l'esperto che deve verificare il rendimento e la salubrità dell'ambiente non solo controllando gli impianti, ma tutti i componenti.

Costi - Così, avverte Domotecnica, se la spesa prima variava in media tra i 100 e i 120 euro, con l'aggiunta dei controlli della sanificazione prevista dal nuovo libretto, una famiglia con una caldaia collegata a 4, 5 calorifici e a un impianto di climatizzazione con 2 o 3 split spenderà almeno 200 euro. La periodicità della manutenzione rimarrà a discrezione delle singole Regioni e potrebbe variare dai due ai quattro anni. Mentre la verifica della sicurezza sarà annuale. In pratica dovremmo conservare con cura due libretti: uno servirà a registrare l'efficienza degli impianti, l'altro per l'uso e la manutenzione per la sicurezza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giovannigale

    13 Maggio 2015 - 14:02

    Condivido con molti di voi, non sanno più dove prendere i soldi, comunque questa è l'Italia e spero che prima poi qualcosa possa cambiare. Io vivendo in una grande città ho avuto mille fregature sopratutto da idraulici e elettricisti, ma navigando in internet ho scoperto il portale Edilnet.it e per qualsiasi lavoro che devo fare lo consulto, puoi avere fino a 4 preventivi da ditte della tua zona

    Report

    Rispondi

  • domenicosposito

    18 Novembre 2014 - 07:07

    Ma allora questa benedetta manutenzione è obbligatoria o consigliabile, perché le cose son ben diverse ,si scrive ,si scrive ma nessuno dice le cose chiare.

    Report

    Rispondi

  • concali

    29 Ottobre 2014 - 23:11

    Cari amici, questa sera mi è pervenuta la notizia dal Comune di Parma che modifica quanto da me scritto a proposito della lettera della Comfconsumatori. Notizia che se la redazione me lo permette, trasmetto integralmente in allegato. Come detto, essendo ignorante in materia mi attengo a certe notizie pervenutemi: Accesi i riscaldamenti, dobbiamo accertarci che le nostre caldaie siano in perfetta e

    Report

    Rispondi

  • mauroma2110

    28 Ottobre 2014 - 16:04

    Ferrarese complimenti è proprio la normativa guida che ha pubblicato....mentre per ciò che riguarda jurgen Von Vet sento puzza di manutentore che da buon avvoltoio campa sui balzelli inventati ad-personam per tutelare particolari categorie protette.....purtroppo avete ragione entrambi in italia la legge è intrepretabile per cui a seconda dell'interesse si applica

    Report

    Rispondi

    • concali

      29 Ottobre 2014 - 17:05

      Infatti, io mi sono limitato a presentare la normativa tale e quale quella descritta dalla Confconsumatori, che ho rilevato dal loro sito. Non vado oltre in quanto ignoranate in materia. Per quanto è stato risposto al mio commento da parte di quel signore, che non so chi sia e non m'interessa, non gli ho risposto per non creare una disputa in questo ambito.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog