Cerca

Sotto accusa

Angela, "la Padrina" anti-democrazia: un libro abbatte la cancelliera

La Merkel attaccata pesantemente nel volume della polemista Gertrud Höhler, che la definisce "femmina alfa travestita da pecora"

All'estero è la donna più potente del mondo, ma in Germania Angela Merkel è il bersaglio di critiche sempre più pesanti, che provengono anche dal suo stesso governo
Angela, "la Padrina" anti-democrazia: un libro abbatte la cancelliera

In Germania, la sua popolarità è a livelli altissimi. In Europa è considerata la donna più potente del mondo. Ma Angela Merkel deve fare i conti con critiche sempre più pesanti che ora, oltre che dall'opposizione, arrivano anche dal suo stesso governo. Al primo cancelliere donna della Repubblica federale Tedesca, infatti, la polemista Gertrud Höhler ha dedicato un libro, pubblicato recentemenente, dal titolo inequivocabile: "La Padrina". E come si può immaginare, i toni non sono leggeri: "La femmina alfa travestita da pecora sta distruggendo la democrazia tedesca ed europea" scrive la Höhler, che poi parla di "germanizzazione dell'Europa", spiegando: "La Merkel sta lavorando ad un’Unione Europea che le dia la possibilità di intervenire nella politica interna degli altri Paesi del Vecchio Continente, in particolar modo di quelli del Sud e dell’Est". Un vero e proprio tiro al bersaglio, tanto che le critiche all'operato della Merkel arrivano anche da adue esponenti del suo setsso governo: Thomas Dörflinger, compagno di partito della Merkel e deputato al Bundestag, rimprovera alla cancelliera di non avere una precisa linea politica e di basare troppo le sue scelte sul gradimento dell'elettorato, mentre il ministro delle Finanze Wolfgang Schaeuble ha espresso il suo dissenso, senza risparmiarsi: "Curare la crisi del debito con nuovo debito è come curare un alcolizzato con altro alcol". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ciancicato

    25 Agosto 2012 - 14:02

    Angela Merkel è formata politicamente nella repubblica democratica Tedesca sono sempre stati di casa i Vopos, come fidarsi di questa grassottella che Berlusconi riuscì a capirne subito le intenzioni. Con la veste de democristiana sogna il 4° Reich, una Europa alla moda Sovietica con la differenza che prima era Mosca oggi vuole Berlino, un tempo bastavano i carri armati per piegare i Popoli, oggi c'è qualcosa di più "convincente" sono gli interessi che navigano dall'Europa del Sud al Centro Europa, ha già sotto le sue ali l'intera Europa Centrale. Basta vedere come ha ridotto la Grecia, nessuno parla che per ogni prestito alla Grecia gli imponevano in comunella con il marito di Carlà acquisti di navi da guerra, Panzer e altre armi allegramente appesantiti da interessi da usura. il discorso del Premier Greco fa venire la pelle d'oca,ha chiesto tempo per non soffocare il Popolo, solamente i nostri due geni Napolitano e Monti solidarizzano con la Merkel, si sa sono della stessa pasta.

    Report

    Rispondi

blog