Cerca

Sacrifici a senso unico

Noi in pensione a 67 anni
La casta europea 12 anni prima

I dipendenti dell'Unione possono ritirarsi a vita privata già a 55 anni. E con il 70% dell'ultima retribuzione

Già nel 2004 una riforma degli ordinamenti comunitari avrebbe dovuto far innalzare a 63 anni l’età minima. Ma il diritto acquisito rimane
Noi in pensione a 67 anni
La casta europea 12 anni prima

 

L’Eldorado pensionistico c’è ancora. Un po’ nascosto, per pochi privilegiati, ma resiste imperterrito agli assalti delle crisi, ai tagli del welfare, a qualsiasi campagna di rinnovamento. Vi piacerebbe ritirarvi a vita privata a 55 anni con il 70% dell’ultima retribuzione? Ebbene fate un bel concorso per una delle istituzioni dell’Unione europea. E con 55 anni di età potrete chiedere, come i 32.140 dipendenti oggi in servizio, il pensionamento anticipato. In verità già nel 2004 una riforma degli ordinamenti comunitari avrebbe dovuto far innalzare a 63 anni l’età minima. Però, nelle more dei “diritti acquisiti”, oggi è ancora possibile andare in pensione a 55 anni. Non male considerando che in Italia (forse) si potrà andare in pensione a 67 anni, grazie alla riforma Fornero. A Bruxelles e dintorni no.

Leggi l'articolo integrale di Antonio Castro su Libero in edicola oggi 21 ottobre

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mab

    22 Ottobre 2012 - 09:09

    I due precedenti presidenti dell'INPS avevano pubblicamente dichiarato che i fondi delle pensioni erano in regola sino al 2050/2060, quindi o sono stati falsi o incapaci. Questo Mastropasqua invece è pappa e ciccia con il governicchio attuale e fà il gioco sporco che gli conviene. NESSUN CRONISTA è capace di ripescare le vecchie dichiarazioni??????????

    Report

    Rispondi

  • miacis

    22 Ottobre 2012 - 09:09

    Tutto ciò é giusto ed equo!

    Report

    Rispondi

  • Libero Di Rino (LDR)

    22 Ottobre 2012 - 00:12

    loro sono sempre riposati e protetti fisicamente, invece gli operai che fanno lavori usuranti rischiano la vita, sgobbano come schiavi e molti altri escono fuori di testa a causa della disoccupazione. Bravo professore, ricordati di non toccare i vostri interessi e quelli dei nostri instancabili politici che lavorano con la mente per pensare come farci fessi!

    Report

    Rispondi

  • peroperi

    21 Ottobre 2012 - 13:01

    Quousque tandem abutere, Catilina, patientia nostra? Cominciamo a comperare i forconi!!

    Report

    Rispondi

blog