Cerca

Satira religiosa

Charlie Hebdo, vignetta blasfema
contro i cattolici e il no ai matrimoni gay

Il settimanale satirico francese attacca un prima pagina l'arcivescovo di Parigi

la copertina di Charlie Hebdo

Dopo aver attaccato gli integralisti islamici, questa settimana il giornale satirico franceso Charlie Hebdo, pubblica in prima pagina una vignette in cui ironizza sulle gerarchie cattoliche che sono contrarie al matrimonio per le coppie gay. L'uscita del giornale arriva pochi giorni dopo le affermazioni dell'arcivescovo di Parigi André Vingt-Trois contro il progetto di legge che sarà presentato oggi dal governo. "Vingt-trois ha tre papà", è il titolo della vignetta. Una copertina blasfema, in cui viene rappresentato un amplesso tra Dio e Gesù a sua volta sodomizzato dallo Spirito Santo. Indignata la reazione dei cattolici anche se da parte dei rappresentanti della Chiesa - come sottolinea Repubblica - non c'è stata nessuna replica ufficiale. Il quotidiano si difende rivendicano il diritto di satira. Non è la prima volta che Charlie Hebdo finisce al centro di polemiche per le sue vignette e le posizioni molti forte: a settembre l'uscita di nuove vigentte su Maometto avevano scatenato reazioni in tutto il mondo. "La libertà d'espressione non è una provocazione", si giustifica il direttore del guiornale. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • routier

    14 Gennaio 2015 - 08:08

    In quanto cristiano non apprezzo la vignetta sulla Trinità, tuttavia questo non deve suscitare in nessuno sentimenti omicidi per i vignettisti. Credo che ognuno sia libero di esprimersi come crede (nei limiti di legge) ma anche, a sua volta, di accettare le eventuali disapprovazioni e critiche. Questa è la civiltà il resto è barbarie.

    Report

    Rispondi

blog