Cerca

Pardosso italiano

Enrico Letta, rispunta il suo nome per la presidenza del Consiglio Ue

Enrico Letta, rispunta il suo nome per la presidenza del Consiglio Ue

Enrico Letta presidente del consiglio europeo. Lo chiedono Londra, e Parigi e non, come si potrebbe pensare, l'Italia. La notizia è riportata dal quotidiano Il Messaggero. I francesi spingerebbero per il nostro vicepremier per evitare di affidare il Consiglio europeo alla premier danese Helle Thorning Schmidt, esponente di un Paese fuori dall’euro, il premier britannico Cameron vuole dal suo canto bocciare il tedesco Juncker e rendere quanto meno complicata la partita della nuova Commissione. Un nome, quello di Letta, su cui converge anche Berlino: la Merkel pretende l'ufficializzazione solo del candidato del suo europartito Ppe a prossimo predidente della Commissione, il lussemburghese Jean Claude Juncker lasciando informali gli accordi sulle altre nomine. La notizia delle pressioni sul nome di Letta, stando alle indiscrezioni del quotidiano romano, ha irritato non poco Renzi. "il nome italiano lo decidiamo noi, non altri". Poi una dichiarazione molto diplomatica sull'ex premier: "Letta è una persona molto stimata e questo riconoscimento non può che renderci orgogliosi. Se davvero verrà proposta la sua nomina si vedrà, l'importante è uscirne bene come Paese".  

La reazione - Perché Matteo non l'ha presa tanto bene? Perché queste pressioni rendono più difficile la sua partita di dare a Federica Mogherini la poltrona di Alto rappresentante della politica estera e sicurezza dell'Unione. E siccome la presidente del Consiglio europeo è una poltrona più importante del ruolo di Alto Commissario, sarebbe difficile per Renzi rifiutarla. E per questo, come spiega il Messaggero, il premier sta cercando di "stringere" e incassare immediatamente il via libera alla Mogherini. "Noi non chiediamo un sì formale ma almeno politico alla definizione dell'ìdentikit della squadra che giuderà l'Unione nei prossimi", questa l'indiscrezione raccolta dal Messaggero a Palazzo Chigi. Dal suo canto Letta, forse per scaramanzia o solo per diplomazia, getta acqua sul fuoco. Considera archiviata la questione. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • VincenzoAliasIlContadino

    27 Giugno 2014 - 09:09

    UE o Associazione inutile:sprechi di 2 sedi&lauti stipendi a Membri? Ma sanno del danno di Letta all'Italia sia pure con l'aiuto di Sir George Marx I-II o credono che gli italiani siano solo fessi da violentare come Jeanne senza burro?Ora anche dalla Rai-Tv SPA finanziarla con canone su PC, già cari con la connessione Internet, mi sembra che si vuole favorire il battaglio di Sinistra già Telekabul

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    27 Giugno 2014 - 08:08

    Ecco cos'è Renzi l'uomo che vuole mettere i suoi accoliti nelle poltrone strategiche sperando così di poter continuare a prendere per il culo noi Italiani e l'Europa. Attento, potresti scivolare e farti male. Inoltre l'Europa non pensa ai cittadini europei pensa solo agli interessi dei poteri forti. Che bel affare la UE.

    Report

    Rispondi

  • luigifassone

    26 Giugno 2014 - 23:11

    Guarda che combinazione ! Al socraniccato,VICESERVA,andrebbe bene Enrico Letta (che bene si comportò dopo il suo defenestramento) per la carica prospettata !

    Report

    Rispondi

  • luigifassone

    26 Giugno 2014 - 23:11

    Sarò tardo di comprendonio,ma io devo ancora capire "che cosa di terribile" si imputa a questo signore di Imperia. Amicizia con un condannato per concorso ESTERNO ad associazione mafiosa ? Avere tradito la moglie ? (eventualmente...il fatto che lui si sia invaghito non dice che con lei abbia consumato) Avere utilizzato la scorta per fatti personali ? E la Finocchiaro ?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog