Cerca

Domani la decisione della Suprema Corte

Marò, il proprietario del peschereccio si oppone al rimpatrio di Latorre

Marò, il proprietario del peschereccio si oppone al rimpatrio di Latorre

Massimiliano Latorre "non deve tornare in Italia": Freddy John Bosco, proprietario del peschereccio indiano "St Anthony" su cui morirono due pescatori indiani nel 2012 della cui uccisione sono accusati due marò italiani, si è espresso contro la richiesta dei legali di Latorre per un rimpatrio di alcuni mesi per riprendersi da un’ischemia. "Il sentimento della gente è importante", ha dichiarato Bosco in un’intervista all’AGI, "e il popolo di Kerala non è d’accordo. E bisogna considerare anche come i due marò si sono comportati la volta scorsa, quando violarono gli ordini della Corte suprema". Il riferimento è al braccio di ferro del marzo 2013, quando il governo italiano annunciò che i due militari non sarebbero rientrati in India dopo un permesso per votare alle elezioni, salvo poi cedere una volta ottenute garanzie da New Delhi che non sarebbe stata applicata la pena di morte.
La presa di posizione arriva alla vigilia della pronuncia della Corte suprema che domani dovrebbe decidere sulla richiesta di Latorre, dopo aver raccolto il parere del governo indiano che ha già fatto sapere che non si opporrà al rientro se i magistrati lo ritengono opportuno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blasfemoz2

    12 Settembre 2014 - 13:01

    un bugiardo, un imbecille che si e beccato 25000 euro dal nostro governo con la promessa di rititrare le denunce. un approfittatore che parla a nome del popolo del kerala ma sono sicuro che lui stesso non e capace di mettere insieme due parole. Annegati

    Report

    Rispondi

  • munarigluca

    12 Settembre 2014 - 11:11

    la vicenda dei marò è il risultato evidente dell'incapacità totale della politica estera italiana da sempre, unita allo scadente livello di addestramento generico di ogni cosa abbia sentore di italiano e non sia privata, fossero stati militari di qualunque altro sato la vicenda si sarebbe risolta in qualche settimana..

    Report

    Rispondi

  • brontolo1

    11 Settembre 2014 - 20:08

    il proprietario del peschereccio!quello che ha portato i suoi uomini a pescare dove non doveva,e che dopo essere stato ripreso da fotografi e telecamere di mezzo mondo integro,dice di essere stato ferito e di essere diventato inabile!ma vai a cagare..!

    Report

    Rispondi

  • Albatross

    11 Settembre 2014 - 19:07

    -continua- E continuano a rinviare..... Se hanno delle prove così schiaccianti (come dicono) perché?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog