Cerca

Orrore continuo

Isis, il rapporto Onu: "I bambini vengono crocifissi e sepolti vivi"

Isis, il rapporto Onu: "I bambini vengono crocifissi e sepolti vivi"

Dopo le teste tagliate, le esecuzioni di massa e il pilota arso vivo, l'orrore dell'Isis si arricchisce di un nuovo e sconvolgente capitolo: quello delle violenze, mostruose, sui bambini. E' tutto nero su bianco, in un rapporto dell'Onu che mette i brividi. Il comitato delle Nazioni Unite sui diritti dei bambini, contestualmente, lancia un appello affinché il governo iracheno si impegni contro i tagliagole per prevenire questo ulteriore orrore. Già, perché nel rapporto vengono mostrate le prove che dimostrano come i bambini vengano usati come kamikaze o come scudi umani per prevenire gli attacchi della Coalizione. E ancora vengono seviziati, torturati, picchiati e sono vittime di abusi sessuali. Molti di loro, i figli degli infedeli, spiega il rapporto, "vengono anche uccisi tramite crocifissione o sepolti vivi". Notizie mostruose, ma purtroppo sono confermate anche da Ginevra Winter, una dei 18 esperti indipendenti membri del Comitato dei diritti dei minori dell'Onu. La donna ha dichiarato: "Si tratta di un problema enorme, i bambini vengono addirittura venduti dalle famiglie stesse ai gruppi armati". La donna ha esortato il governo di Baghdad a fare tutto il possibile per proteggere i più piccoli, vittime innocenti di un'insensata guerra in nome della religione. Inoltre, mettono nero su bianco le nazioni unite, l'Isis prosegue nel reclutamento dei più piccoli, anche quelli con disabilità, per insegnare loro a combattere o per addestrarli a farsi saltare in aria.

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • zhoe248

    06 Febbraio 2015 - 13:01

    Qualcuno ha ipotizzato che questo modo soft e finto di affrontare i mostri da parte USA dipenda dal fatto che aspettano che isis faccia x loro il lavoro di spazzare via Assad dalla Siria. Ipotesi non del tutto peregrina. In tal caso il blec della uait aus ha sulla coscienza (ma ce l'ha?) queste creature e tutti gli altri innocenti finiti sotto le lame di questi mostri.

    Report

    Rispondi

  • BLACKMAGIC

    05 Febbraio 2015 - 22:10

    E venne il giorno del Giudizio, io dico decolliamo e nuclearizziamo con grasso di Maiale, questa è l'unica certezza, per eliminare definitivamente, gli insetti pidocchi del califfato dell’isis, e dei vermi sanguisughe di boko haram, dalla faccia della terra, e spedirli all’INFERNO.

    Report

    Rispondi

  • gianniob

    05 Febbraio 2015 - 19:07

    L'islam (minuscolo in segno di disprezzo) è un cancro che deve essere estirpato da tutto il mondo, per evitare una distruzione totale. I servi di maometto sono rimasti all'età della pietra, sotto una pietra vanno messi.

    Report

    Rispondi

  • marcopensa

    05 Febbraio 2015 - 17:05

    Ma che non si parli più di religione, perchè qui non centra nulla. Quello che centra è l'ipocrisia di un civiltà occidentale, che come con l'olocausto, storce il naso ma fa finta di nulla. I nostri governanti non ci pensano a boots on the ground ma solo far contento un potere finanziario ormai egemone su politica e morale. Amen

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog