Cerca

Alta tensione

Vladimir Putin: "Tu non sei Dio". La rabbia contro Tony Blair nel vecchio vertice

Vladimir Putin:

Capire chi oggi va considerato amico o nemico non è un esercizio facile, come conferma l'ex presidente della Commissione europea Romano Prodi che ripercorre alcuni momenti salienti dei primi anni 2000 per lo scenario internazionale. La grave crisi di oggi, tra il ritorno del terrorismo islamico in Occidente e l'avanzata dello Stato Islamico fino alle porte dell'Europa, affonda le sue radici nei tanti e madornali errori fatti nei decenni scorsi dai governi delle principali potenze mondiali.

In un'intervista al Fatto quotidiano, Prodi dice: "Quando si sbaglia la prima volta, penso alla guerra tra l'Iraq e l'Iran, si continua a sbagliare, errore dopo errore, fino alle guerre a Saddam e Gheddafi. Tutti contro tutti". In particolare il conflitto in Iraq del 2003 fece schizzare i toni tra le diplomazie degli otto paesi più industrializzati, fino all'episodio al quale lo stesso ex premier ha assistito.

Da un mese era cominciata la guerra in Iraq promossa soprattutto dagli Stati Uniti e dalla Gran Bretagna. Ai primi di giugno c'è stata la riunione del G8 in Francia e nel corso di una cena, Prodi ricorda che alla fine di una discussione: "Putin si alzò dal tavolo e grido a Blair: 'You are not God' (tu non sei dio). Vede - aggiunge Prodi - la guerra in Iraq spaccò l'Europa, frantumò tutte le alleanze. io dovetti rinunciare al secondo mandato alla presidenza della Commissione europea. Ascoltare oggi Blair scusarsi perché quelle maledette armi di distruzione di massa non esistevano lascia un peso enorme".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Bolinastretta

    02 Dicembre 2015 - 12:12

    un altro coglione che chiedendo scusa pensa di mettere tutto a posto e ripulirsi la coscienza! Oggi siamo messi anche peggio, pechè oltre alla coglioneria, il Nostro pdc pecca anche di spocchia e arroganza! credendosi all'altezza di ricoprire un ruolo che neanche lontanamente si immagina quale levatura e intelligenza bisogna avere per sedere su quella poltrona!! prepariamoci al peggio.

    Report

    Rispondi

  • jacaree1

    02 Dicembre 2015 - 09:09

    ma non le sembra sig. prodi di esagerare un po' qunado dice che la sua rielezione sia dovuta ad accadimenti tanto importanti. pensi che c'è chi è invece convinto che lei non sia stato rieletto per la sua totale irrilevanza; e non sono pochi mi creda

    Report

    Rispondi

  • jennyjenny

    02 Dicembre 2015 - 07:07

    Io sono di destra,ma sto'con la Russia che ci difende dall'isis. Gli ottomani turchi,se entrano in europa,ci fottono tutti. Povera Eurabia. I nostri nipoti avranno,sopra i pantaloni la gonna e un cencio in testa e la barba lunga. Le nostre nipoti il burca. Aveva ragione la Fallaci.

    Report

    Rispondi

  • gescon

    02 Dicembre 2015 - 06:06

    Prodi non capisce che è da tanto tempo che si deve tacere e sparire. Di cose buone non ne ha fatte. Si cali in un opportuno oblio.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog