Cerca

Cina, violenza e umiliazioni in pubblico: ecco tutti i video

Maestre che picchiano gli alunni, mamme che umiliano le figlie, fidanzati che litigano per strada: tutte le "espiazioni" cinesi

Cina, violenza e umiliazioni in pubblico: ecco tutti i video

E' storia vecchia, ma non smette di indignare. In Cina sembra che la parola d'ordine sia "espiazione". E non si tratta del famoso film di Joe Wright, ma della vita reale. L'anno scorso il caso della maestra cinese che prendeva a schiaffi i propri alunni (bimbi delle elementari) aveva sollevato uno scandalo, e il video aveva fatto il giro del web. Oggi altri due episodi scandalizzano l'Occidente: una fidanzata gelosa che prende a schiaffi il partner nel bel mezzo della strada e una mamma che umilia la figlia pubblicamente perché aveva "bigiato" la scuola.

 

 

Possiamo anche accettare il primo caso con un sorriso, perché in fondo si tratta di una lite tra due persone coetanee, ed è anzi il "sesso debole" a prevalere. Anche se alla fine, la ragazza protagonista è stata arrestata. Ma che dire dell'ultimo video, in cui la mamma urla alla figlia, costringendola a prostrarsi nel bel mezzo della strada, tra l'indifferenza dei passanti. La minaccia pesantemente, costringendola ad auto-umiliarsi e a prendersi addirittura a schiaffi da sola.

 


 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tizi04

    17 Ottobre 2013 - 08:08

    Premetto che non sono d'accordo su picchiare bambini e donne e che sarai per punire chii fa queste azioni. Credo comunque che ci sia una soluzione a meta` strada tra il comportamento degli italiani e i cinesi. Da noi se punisci un bambino anche solo facendogli scrivere 10 volte "sono un asino" e` gravissimo e punibile, in Cina si puo` fare molto di piu`. I risultati ci dicono che la Cina ha una economia aggressiva e che i cinesi sono molto intraprendenti e lavorano, gli italiani sono in recessione e abbiamo il peggior livello scolastico d'europa. Forse da noi c'e` qualcosa che non va ! Ripeto, sono contrario alla violenza ma un po` piu` di "ordine" e "disciplina" non guasterebbe

    Report

    Rispondi

blog