Cerca

Grillo

Pizzarotti ribelle e commissariato: Beppe cerca tecnici

A Parma il sindaco è già in rotta con il leader, che sul suo blog chiede curriculum: "Serve gente competente"

Pizzarotti ribelle e commissariato: Beppe cerca tecnici

Tavolazzi, Tavolazzi chi era costui? E perchè Beppe Grillo, a causa d’un Carneade di nome Tavolazzi Valentino - 62enne ingegnere da Ferrara già espulso dal M5S per collusione partitocratica , direbbe Pannella- s’incazza col neosindaco di Parma? E per quale motivo il comico spinge la vaporosa follia fino all’evocazione di un direttore generale («A Parma abbiamo bisogno d’aiuto», è il suo post vibrante sul web)? E per quale ragione, in pratica, proprio non accetta che il suo movimento, nel bene e nel male, sia diventato un partito di sogni rocciosi? E perchè, infine, all’ira grillesca il Federico Pizzarotti sindaco, tace, chiuso da ore negli uffici comunali, Amleto nel Castello di Kronborg, lasciando i giornalisti per la prima volta a bocca asciutta? Riassumiamo l’appassionante fogliettone della neopolitica italiana.

Accade che ieri, sul Blog di Grillo -il più letto d’Italia- compaia un post in cui il Fondatore, saputo che il Tavolazzi di cui sopra risulterebbe candidato -per curriculum, come richiesto- alla direzione generale del Comune di Parma, lo bocci senza pietà: «Mi meraviglio che Tavolazzi si ripresenti ancora sulla scena per spaccare il Movimento 5 Stelle». E, dopo averlo bocciato, Grillo bypassa Pizzarotti -che della venuta del Tavolazzi sarebbe mandante- e lancia al mondo, appunto, la richiesta del direttore generale: «La Rete non deve lasciare soli i sindaci del MoVimento 5 Stelle. Tutto è avvenuto molto in fretta e c’è la necessità di ricoprire ruoli operativi. A Parma abbiamo bisogno di aiuto. Cerchiamo persone con esperienza della gestione della macchina comunale per la carica di direttore generale al più presto. Incensurata, non legata ai partiti, di provata competenza». Chi è referenziato -prosegue- mandi curriculum al sito di Grillo. Non a quello del Comune di Parma. A quello di Grillo. Come dire: AAA cercasi commissario per Parma che controlli il controllore, dato che il controllore stesso -il sindaco- c’ha in testa questa assurda idea del Tavolazzi dirigente.

Ora, il problema non è tanto Tavolazzi. A cui, da ex grillino di Progetto per Ferrara venne inibito l’uso del simbolo del Movimento 5 Stelle dopo aver partecipato ad un convegno di militanti troppo simile -per Grillo- «ad un congesso di partito». Il caso Tavolazzi infiammò mesi fa il web. Molti attivisti, compreso il consigliere regionale dell’Emilia Romagna Giovanni Favia, protestarono perchè «Grillo non può espellere nessuno perchè non siamo un partito...». Ma molti altri -la maggioranza - sottoscrissero la volontà del loro primus inter pares. Tavolazzi, insomma, era  fottuto. Grillo lo licenziò attraverso un semplice post. E, ancora prima di Tavolazzi, era esploso il “caso Andrea DeFranceschi”,  consigliere emiliano scomunicato per espresso solidarietà  al quotidiano dell’Unità in crisi; e prima ancora, il “caso Antonina Dejeu”, consigliere di quartiere  rumena spinta alle dimissioni dopo che Grillo definì lo Ius solis, il diritto di cittadinanza agli stranieri nati in Italia, «senza senso». Le purghe non sono nuove nel grillismo. Ma ci stavano. Perchè, insomma, i grillini, non erano un partito, ma un’orda di sognatori allegri e perbene. Oggi, per tornare a bomba, non è Tavolazzi il problema; che tra l’altro, ha avuto un ruolo notevole nella vittoria di Comacchio. E il problema non è nemmeno il sindaco Pizzarotti il cui invito a «lasciateci lavorare» (dove l’abbiamo già sentita?) astutamente in calce al blog di Grillo  getta acqua sul fuoco della polemica. No. 

Il vero problema è che il Movimento antipolitico, grazie ai suoi programmi, alla sua democrazia diretta, ai suoi ingenui attivisti oramai è diventato politico. . A tutti gli effetti. Adesso i grillini sono sindaci e amministratori di tutti, con i loro inevitabili scazzi da risolvere: devono cercare il dialogo con la banche per rinegoziare i debiti cittadini; stringere le mani degl’imprenditori  non tutti necessariamente cementificatori; evitare multe possenti in caso di blocchi d’infrastrutture già avviate. Devono prepararsi, forse, ad alleanze che mai avresti detto soprattutto se esisterà ancora la gabbia di questa legge elettorale ( speriamo di no). Lo stesso Grillo, sotto sotto,  sta prendendo contezza che lo scenario sta cambiando, e non bastano gli slogan. Da distruttore assoluto dell’euro, per esempio, ieri, intervistato da Euronews, s’è dichiarato possibilista su un euro di “serie B”: «la Merkel si riprenda il Marco. Facciamo un euro debole noi del sud Europa, tra Greci, Spagnoli, Portoghesi. Abbiamo già perso il 30% della nostra economia ...». Naturalmente il responsabile economico Pd Stefano Fassina gli ha dato del pazzo, prospettandogli un’Italia apocalittica condannata alla recessione e ai licenzianmenti perpetui. Ma, insomma, la posizione di Grillo s’è ammorbidita. E non è detto che sia un male. La politica è sudore e sangue. Tavolazzi o non tavolazzi.

di Francesco Specchia

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • peroperi

    25 Maggio 2012 - 22:10

    tolga questi due dal post, vanno bannati per maleducazione . Vadano a scrivere su indymedia le loro volgarità. INCAZZATONERO69 e jack 25/05/2012 16:49 jack1

    Report

    Rispondi

  • INCAZZATONERO69

    25 Maggio 2012 - 20:08

    Tu saresti un liberale?Sei solamente un leccapalle.Se il tuo padrone combatte veramente il comunismo,mi dici perchèn comprò la barca,denominata "icarus",a dalema?Sei un enorme secchio di merda.Chi sarebbe l'oste, il tuo boss?Al massimnoi ti inviterebbe a travestirti da obama e fargli una lap dance,da brava troia quale sei.Se hai dei problemi con le mie incazzature,leggi altrove,testa di cazzo.Tu "combatteresti" il comunismo da vent'anni,da quando il puttaniere si e messo in politica?Povero idiota,il comunismo dovevi combatterlo prima,visto che esiste prima che la tua inutile vita facesse la comparsa sulla terra.I 4 operai ti hanno rotto il culo a te ed a berlusconi,bersani,dalema,vendola,larussa,dipietro,prodi.ecc..Scusa se vi ho messi tutti insieme,solo con la monnezza faccio la differenziata,voi siete molto peggio e TUTTI UGUALI.Se ti brucia il culo,devi capire che fare le campagne (VINCENTI) elettorali con 6000€ dobiamo limare gli sprechi,quindi,per quelliu come te,niente vaselina..

    Report

    Rispondi

  • INCAZZATONERO69

    25 Maggio 2012 - 20:08

    Tu saresti un liberale?Sei solamente un leccapalle.Se il tuo padrone combatte veramente il comunismo,mi dici perchèn comprò la barca,denominata "icarus",a dalema?Sei un enorme secchio di merda.Chi sarebbe l'oste, il tuo boss?Al massimnoi ti inviterebbe a travestirti da obama e fargli una lap dance,da brava troia quale sei.Se hai dei problemi con le mie incazzature,leggi altrove,testa di cazzo.Tu "combatteresti" il comunismo da vent'anni,da quando il puttaniere si e messo in politica?Povero idiota,il comunismo dovevi combatterlo prima,visto che esiste prima che la tua inutile vita facesse la comparsa sulla terra.I 4 operai ti hanno rotto il culo a te ed a berlusconi,bersani,dalema,vendola,larussa,dipietro,prodi.ecc..Scusa se vi ho messi tutti insieme,solo con la monnezza faccio la differenziata,voi siete molto peggio e TUTTI UGUALI.Se ti brucia il culo,devi capire che fare le campagne (VINCENTI) elettorali con 6000€ dobiamo limare gli sprechi,quindi,per quelliu come te,niente vaselina..

    Report

    Rispondi

  • jack1

    25 Maggio 2012 - 16:04

    incazzato dei mie cojlioni forse hai fatto i conti senza l'oste . Qui , caro decerebrato , se c'è qualcuno di incazzato siamo noi liberali . Sono 20 anni che cerchiamo di eliminare comunisti e sinistrati vari (la causa di tutti i mali in tutto il mondo) ma grazie al vs. voto di merda avete tutelato la casta fino ad oggi e adesso con 4 operai volete governare un paese ...ma levatevi dalle palle mongoloidi ..

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog