Cerca

Saviano

Marchetta dell'Espresso "Voglio solo scrivere, non mi candiderò"

Roberto Saviano

Il tormentone Saviano agita l’Espresso. Il settimanale, di cui lo scrittore è firma, lo intervista dedicandogli la copertina (con foto ritoccata) per fargli dire che non si candida. «Voglio solo scrivere. Per esempio che partito è una parola perdente». E listone, invece?

E guardando la copertina dell'Espresso, Giuliano Ferrara commenta su Twitter: "Guardate le foto di Saviano sull'Espresso. Un poco Mussolini, un poco Dolce e Gabbana. Si ride".   E in effetti...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nick2

    09 Giugno 2012 - 13:01

    Avete torto marcio e lo sapete (spero)! Quando scrivete che, se la camorra volesse eliminare Saviano lo farebbe tranquillamente, con o senza scorta, delegittimate tutte le scorte contro le mafie. (la camorra è notoriamente la meno feroce). Se dite che Saviano non è un pericolo per la malavita organizzata, perché, se lo fosse, sarebbe stato ucciso, affermate che tutte le persone con scorta non uccise non sono un pericolo per le mafie e che quindi non avrebbero bisogno di scorta! Sono sillogismi categorici come dire l’uomo è mortale, Saviano è un uomo. Saviano è mortale. Non si tratta di conclusioni sconclusionate, né di punti di vista, ma di lingua italiana! Quindi, ripeto: non scrivete fesserie!

    Report

    Rispondi

  • ateo39

    09 Giugno 2012 - 11:11

    proprio la persona giusta a cercare le somiglianze. Per lui andrebbe bene zelig viste le sue acrobazie politiche, ma non saprei a quale specie animale o vegetale rapportarlo.

    Report

    Rispondi

  • Logmain

    09 Giugno 2012 - 10:10

    Un giornalista che da un po' di tempo non riesce a scrivere niente che valga la pena di essere letto.

    Report

    Rispondi

  • caiogracco

    08 Giugno 2012 - 23:11

    Effettivamente, sembra evidente che la foto di Saviano gli aggiunge una folta capigliatura, gli spiana le rughe, è stata scattata (alcuni anni or sono) con l' obbiettivo velato da una calza di nylon. Si notano inoltre i segni del botulino ed uno spesso cerone.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog