Cerca

Scandalo perpetuo

I fondi segreti ai partiti:
la Casta si regala 200 milioni
ma non dice come li spende

E' quanto intascano da Parlamento e assemblee locali oltre ai normali rimborsi. E come spendono quei soldi? Non si può sapere, "le norme non lo prevedono", ha spiegato Fini

Gianfranco Fini

Gianfranco Fini

"La lettera è giunta sulla scrivania del presidente della Camera, Gianfranco Fini, il 14 giugno scorso. A scrivere uno dei battaglieri deputati della pattuglia radicale, Maurizio Turco. Chiedeva di potere accedere e magari averne pure copia alla rendicontazione di ciascun gruppo parlamentare sui fondi pubblici a loro girati dalla presidenza della Camera. Fini ha letto, e in due secondi archiviato: mi spiace, non posso rendere pubblico l’utilizzo di quei fondi perché nessuna norma o regolamento lo prevede. Certo, sarebbe utile un po’ di trasparenza. Se si cambiassero norme e regolamenti in futuro, magari. Ora però no: l’utilizzo di quei fondi deve restare segreto. Quello che la Camera ha girato ai gruppi parlamentari - e quindi a partiti e movimentini che li compongono - nel 2011 non è un contributo qualsiasi: 36,2 milioni di euro l’anno. Al Senato sono perfino di più: 37,6 milioni di euro. E girano fiumi di soldi anche nei parlamentini regionali con lo stesso criterio e identica segretezza quasi ovunque. Tutti insieme sono 138 milioni di euro l’anno", racconta Franco Bechis su Libero in edicola oggi. Si tratta di fondi segreti ai partiti sui quali Fini non ha voluto sollevare il velo. La Casta, in sostanza, si regala 200 milioni di euro ma non dice come li spende. La cifra equivale a quanto i gruppi intascano dal Parlamento e dalle assemblee locali ogni anno oltre ai normali rimborsi. Sapere come quei soldi vengono spesi è impossibile: per il presidente della Camera "le norme non lo prevedono".

Leggi l'approfondimento di Franco Bechis su Libero in edicola oggi, mercoledì 29 agosto

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • thorglobal

    29 Agosto 2012 - 21:09

    L'appetito vien mangiando.Queste persone se ne strafregano del popolo e dell'economia.La cosa importante per i politici è vivere agiatamente vita natural durante,fregandosene del popolo bue.

    Report

    Rispondi

  • antiquark

    29 Agosto 2012 - 21:09

    Però nessuno indice un referemdum per eliminare la segretezza, per eliminare le tasse inique, l'IMU Se indiciamo un referemdum popolare possiamo eliminare tutto

    Report

    Rispondi

  • maxdemax

    maxdemax

    29 Agosto 2012 - 20:08

    Haaaa Ho capito perchè equitalia deve incassare da noi cosi tanto . . la prossima volta che vedete la publicità sui parasiti dello stato italiano pensate alle loro facce - ci calsano a pennello.

    Report

    Rispondi

  • raucher

    29 Agosto 2012 - 19:07

    ben 67 partiti o movimenti che non hanno speso un euro prendono tuttavia i rimborsi elettorali . Qualsiasi pirla può costruire un finto partitello o movimento in occasione di elezioni non solo politiche , ma anche amministrative e intascare rimborsi?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog