Cerca

Vitalizi d'oro in Sicilia

Il pensionato da 1400 euro al giorno: non toglietemeli, me li merito tutti

Felice Crosta prende mezzo milione all'anno per pochi mesi di lavoro all'Agenzia rifiuti

Il 10 luglio la Cassazione potrebbe, per un cavillo, restituire all'ex dirigente tutta la somma
Felice Crosta

Felice Crosta non vuole perdere la sua pensione d'oro: mezzo milione di euro all'anno, ovvero 1400 euro al giorno. Crosta, riporta oggi Repubblica, era uno dei superburocrati siciliani che nel 2006 l'ex governatore Totò Cuffaro - attualmente in carcere - nominò a capo dell'Agenzia per i rifiuti. Incarico da 460mila euro l'anno.

Crosta, dopo pohi mesi, si dimise dall'incarico ma grazie ad una "leggina" regionale che l'assessore aveva varato guardacaso alla vigilia della sua nomina, quell'indennità gli valse comunque come base pensionabile. Il prossimo 10 luglio la Suprema Corte metterà fine alla vicenda - in Appello infatti la sua pensione è stata ridotta della metà - ma un cavillo potrebbe restituire a Crosta il suo maxi vitalizio. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sirartur

    30 Giugno 2012 - 03:03

    a questo servono quasi esclusivamente tutte le tasse che dobbiamo pagare.....e ..te credo...che le pretendono..brutti figli nati dal sedere di una troia

    Report

    Rispondi

  • darkstar

    29 Giugno 2012 - 12:12

    Se i siciliani eleggono personaggi del genere che li mantengano loro. Il federalismo fiscale é quello di cui l'Italia ha bisogno.

    Report

    Rispondi

  • allianz

    29 Giugno 2012 - 09:09

    per meritarseli?Ha sconfitto la mafia?Ha fatto leggi o riforme che hanno migliorato la Sicilia?Ha salvato forse assieme alla sua terra l'italia?O forse ha cancellato il debito pubblico?Insomma che ha fatto,oltre che scaldare la poltrona?

    Report

    Rispondi

  • pierfabro

    28 Giugno 2012 - 19:07

    potrebbe essere un inizio per debellare tutto quello che i politici si legiferano a proprio favore. al crosta oltre a fargli restituire il "malloppo" preso sin'ora dovrebbe essere avviato al carcere duro per essersi deliberato una leggina che gli permette di mantenere il livello di pensione come se avesse lavorato per anni invece di qualche mese. la mafia in sicilia non è quella dei mafiosi, ma quella dei politici come il crosta!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog