Cerca

In Calabria

'Ndrangheta: la statua della Madonna s'inchina al boss, il maresciallo si ribella

'Ndrangheta: la statua della Madonna s'inchina al boss, il maresciallo si ribella

La statua della Madonna "si inchina" per omaggiare l’anziano boss della ’ndrangheta durante la processione. È accaduto a Oppido Mamertina, in provincia di Reggio Calabria. Secondo quanto riporta oggi «Il Quotidiano della Calabria», la statua della Madonna delle Grazie sarebbe stata fatta fermare davanti l’abitazione di Peppe Mazzagatti, 82 anni, ritenuto a capo dell’omonima cosca e già condannato all’ergastolo per omicidio e associazione a delinquere di stampo mafioso.

 Gesto di coraggio -  Davanti all’omaggio nei confronti del boss, il maresciallo dei carabinieri Andrea Marino ha abbandonato la processione, alla quale erano presenti amministratori pubblici e sacerdoti. Sulla vicenda sono in corso accertamenti per identificare le persone che avrebbero deciso e messo in atto l’omaggio al boss. Pochi giorni fa, durante la sua visita in Calabria, Papa Francesco aveva scomunicato gli esponenti della ’ndrangheta.

La reazione - "I Carabinieri hanno fatto benissimo ad allontanarsi. I servitori dello Stato non possono tollerare il minimo compromesso o tentennamento nei confronti della ’ndrangheta" Nicola Gratteri, procuratore aggiunto presso il tribunale di Reggio Calabria, commenta così  la protesta plateale fatta dal maresciallo dei Carabinieri di Oppido Mamertina durante  la processione della Madonna delle Grazie, della frazione Tresilico di Oppido Mamertina. Il maresciallo ha abbandonato, insieme agli altri militari, la manifestazione perché il corteo si era fermato davanti alla casa del  boss della ’ndrangheta Peppe Mazzagatti, 82 anni, ai domiciliari per motivi di salute. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • seve

    07 Luglio 2014 - 13:01

    Il Procuratore aggiunto a Gaeta ,il prete a Bolzano , e tutto il resto occupazione dell'esercito e Legge Marziale.Solo così mi convincerò che fate sul serio politici ladri.

    Report

    Rispondi

  • seve

    07 Luglio 2014 - 13:01

    Condannato all'ergastolo e è a casa.Robe Italiche del sud.Secondo voi ,che fino la Madonna gli fa l'inchino ,questo mammasantissima continua a comandare ,è il padrone del paese ,della Calabria e dell'Italia. Ho capito perchè in 80 anni di repubblica la Mafia c'è più di prima.LOSTATO è mafioso ,povera Italia ,povera terra mia ,povera e bella ,come diceva Modugno.

    Report

    Rispondi

  • mrcinquantatre

    07 Luglio 2014 - 12:12

    e il prete cosa fa? trasferimento immediato alla Gorgona

    Report

    Rispondi

  • alarut

    07 Luglio 2014 - 08:08

    Sarà mica che Francesco alzi un pò il gomito, a volte? Dei froci dice 'chi sono io per giudicarvi'; dei pedofili in casa, non ne parla o glissa; della confessione dice che il sacerdote rappresenta Dio, (quindi guai a contestarla); ai mafiosi li scomunica, senza accordare loro la possibilità di perdono, come fossero peccatori da non redimere, e dei banchieri e politici che corrompono e rubano ...??

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog