Cerca

Accerchiamento giudiziario

Ruby ter: "Indaghiamo ancora su Berlusconi"

Ruby ter: "Indaghiamo ancora su Berlusconi"

Tutto procedeva come previsto, fino a qualche giorno fa, col Cavaliere destinato a una sicura condanna per concussione e induzione alla prostituzione minorile nel processo Ruby e i pm pronti a scatenare l'inferno col "Ruby ter". Poi, però, è successo quel che le toghe milanesi mai si sarebbero aspettate: Berlusconi assolto. Reazioni scomposte "da tempo si sta lavorando alla delegittimazione di questo ufficio" è stato il commento a caldo della procura anti-Cav. Che poi, però, si è trovata con maggiori difficoltà nell'approccio al successivo processo sulle cosiddette "notti di Arcore". Tanto da essere costretta, ed è notizia di queste ultime ore riportata da Il Giornale, a chiedere al giudice una proroga delle indagini. "Pur essendo state aall'uopo compiute attività di rilievo, il caso richiede un supplemento di indagine" hanno scritto i pm. Sotto accusa, per corruzione di testimoni, ci sono Silvio Berlusconi, i suoi avvocati Niccolò Ghedini e mPiero Longo, l'ex legale di Ruby Luca Giuliante. Poi ci sono le ragazze, tra cui le Olgettine, accusate di falsa testimonianza e (una parte di loro) corruzione in atti giudiziari. Insomma, ipotizzare che Berlusconi abbia corrotto testimoni su una vicenda dalla quale è stato assolto perchè il fatto non sussiste (concussione) e perchè il fatto non costituisce reato (prostituzione), è più difficile. Ma la procura non molla. Tanto il "supplemento di indagine" lo paghiamo noi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pietroferretti46

    12 Marzo 2015 - 11:11

    Naturalmente i PM non vogliono arrendersi. Pronti i cittadini a sborsare altri milioni di euro. Pietro Ferretti

    Report

    Rispondi

  • antoniobaldo

    20 Febbraio 2015 - 11:11

    come il marciume clericale con l'inquisizione ; il marciume della magistratura con la bocassini .

    Report

    Rispondi

  • encol

    30 Luglio 2014 - 06:06

    Faccia pure sig.a ma a SUE SPESE !!!!!!!!!!! Gli italiani a differenza di quanto Lei pensa non sono vacche da mungere per il suo benessere.

    Report

    Rispondi

  • snoopy49m

    29 Luglio 2014 - 00:12

    Lei può fare quello che vuole. Non importano che i costi, gli investimenti, i tempi siano esorbitanti, sproporzionati i in relazione alla gravità del reato oggetto di indagine. Un furto di una gallina è un reato. E' una questione di principio.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog