Cerca

Lo sfogo

Marò, ischemia per Massimiliano Latorre. La figlia: "Italia paese di merda"

Uno dei post su Facebook di Giulia Latorre

Massimiliano Latorre, uno dei due marò trattenuti in India da più di due anni, ha avuto nella serata di domenica un malore per il quale è stato ricoverato in ospedale. Si è trattata di una leggera ischemia, ma ora sarebbe cosciente. Subito dopo la notizia del malore, il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, è volata in India per accertarsi delle condizioni del fucilieri. L'ultima mossa di una politica, quella nostrana, che sul caso si è mostrata sempre troppo debole: dopo 26 mesi, Latorre e Salvatore Girone sono ancora là. E contro la politica, a puntare il dito, è la figlia di Latorre, Giulia.

La figlia di Latorre: "Italia paese di m.". Secondo voi...
Vota il sondaggio di Liberoquotidiano.it

"Italia di m..." - "Mi ha chiamata papà poco fa, mi ha detto che sta meglio e che mi ama". A scriverlo su Facebook, a metà pomeriggio, è Giulia Latorre, figlia del marò. Che qualche ora prima, sempre sul social network, si era sfogata: "Che bella notizia... Mio padre ha l'ischemia. Purtroppo le belle notizie non ci sono mai, solo notizie del c...". Quindi l'accusa: "Ora con questo problema deve restare molto là, mentre voi state a dire sempre le stesse cazzate?", ha aggiunto. Ma le parole più dure sono arrivate in un altro post, successivamente rimosso: "Ma voi Italia di merda fateli stare lì un altro po'. Vi preoccupate di portare qui gli immigrati che bucano le ruote perché vogliono soldi e non vi preoccupate dei vostri fratelli che combattono per voi, e alcuni perdono la vita. Complimenti Italia, ci state portando alla morte per tante cose!"". "E ancora, Italia mi fai schifo". Un durissimo sfogo di pancia, quello di una figlia che non può più riabbracciare il proprio padre.

Reagisce alle cure - Nel frattempo, da quello che si è appreso, Latorre ha reagito bene alle prime cure dei medici del reparto di neurologia dell'ospedale di New Delhi, dove è stato ricoverato. Sul caso si è espressa anche Federica Mogherini, la nuova Lady Pesc, Alto rappresentate per la politica estera della Ue: "Riportare i marò in Italia - ha spiegato - rimane una delle priorità del governo italiano". E ancora: "Appena informata del malore che ha colpito Massimiliano Latorre ho contattato la compagna, Paola Moschetti, per esprimerle la vicinanza sua e del governo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Janses68

    07 Settembre 2015 - 11:11

    Veramente , conta di piu' un immigrato che un Italiano che fa' il proprio dovere .... ne dovra' morire uno per scuotere questo governo o il prossimo ... Vergogna veramente. I soldi per i profughi non li daro' mai , non scedero' in piazza ad applaudirli ;, ma per liberare questi due ragazzi per fare un blitz e liberarli li darei subito.

    Report

    Rispondi

  • riccardobottai

    05 Settembre 2015 - 18:06

    .... fatemi capire..... abbiamo un esercito composto da militari malati?

    Report

    Rispondi

  • paulocorsetti

    04 Settembre 2015 - 09:09

    sono d'accordo.

    Report

    Rispondi

  • catullo48gin

    02 Settembre 2015 - 13:01

    Sono d'accordo con Giulia Latorre per il dolore, la rabbia, la delusione e l'incertezza di una situazione che andava risolta prima, ma non mi trova d'accordo quando lei offende un'intera nazione di cui lei fa parte e che il padre ha giurato di difendere. non ci sto a sentirmi una merda, non ci sto a leggere i commenti della maggior parte dei lettori.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti