Cerca

Strana Italia

Il capitano De Falco rimosso: ecco cosa doveva fare

Il capitano De Falco rimosso: ecco cosa doveva fare

Il comandante De Falco, mitico eroe del "salga a bordo cazzo" nella notte della Concordia è stato silurato. "Schettino è in cattedra e io vengo spedito in ufficio, Paese storto, punisce i suoi servitori" commenta il militare a proposito della sua rimozione dal settore operativo della capitaneria di porto. Un errore però De Falco l'ha fatto. Al massimo della gloria è sfuggito all'abbraccio della celebrità, ha saputo resistere alle tentazioni, ha rifiutato di concedersi a interviste e comparsate tv, preferendo continuare a fare il suo lavoro in silenzio. Errore fatale. Se avesse tradito la divisa anche solo qualche ora per  diventare un'attrattiva popolare, nessuno lo avrebbe toccato. Oggi sarebbe il ricco conduttore di programmi sul mare e il testimonial di corsi di vela. Schettino l'ha capito. Per pagarsi l'avvocato ha accettato di trasformarsi in zimbello. Malgrado quanto prometteva un vecchio spot, solcare i mari su navi di crociera si impara di più la vita che nella marina italiana. 

Pietro Senaldi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marino640

    08 Ottobre 2014 - 21:09

    Funzionari che rispettano il loro ruolo affidatogli sono rarissimi in questo paese, si dovrebbe conferire il titolo di Cavaliere del Lavoro a questi signori... Invece no... vengono spostati rischiano il demansionamento, la riduzione dello stipendio e a volte licenziamento... Paese di “corruzione e potere” una devastante contaminazione ... puttane pittate e uomini chic!!!

    Report

    Rispondi

  • zalex2012

    05 Ottobre 2014 - 13:01

    nessuna stima per la marina. importano a nostre spese migliaia di finti migranti, e lasciano 2 marò in india. questa è l'italia.

    Report

    Rispondi

  • masterchief.altieri

    03 Ottobre 2014 - 00:12

    Non sono in accordo con Pietro Senaldi. Ho trascorso 39 anni nella Marina Militare e posso dirti che la fine di un marinaio inizia nel concedere un'intervista. I casi sono tanti ed eclatanti, e cercarli è un dovere per chi vuole scrivere su certi argomenti.

    Report

    Rispondi

  • liberoshark

    01 Ottobre 2014 - 18:06

    Vorrei sapere se sarà possibile far qualcosa come firmare una petizione, sfilare a Roma, protestare in piazza o "nonsocosa" per sostenere questo ottimo ufficiale, impeccabile, professionale e schivo.Comandante De Falco non demorda e faccia valere le Sue ragioni. una schifosa ingiustizia non cambierà quello che il Paese pensa di lei! I miei complimenti ed i più sinceri auguri. Massimo Ruggiero

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog