Cerca

Dodici mesi di bellezza

Calendario Pirelli 2015: obiettivo sul lato B. E c'è pure la "curvy" Huffine

Calendario Pirelli 2015: obiettivo sul lato B. E c'è pure la "curvy" Huffine

’Lato B’ in copertina, oltre ad autoreggenti, slip, guanti e reggicalze in lattice rosso fuoco, nero e bianco su corpi di pin up, cow girl e marinarette. È il calendario Pirelli 2015. Firmato da Steven Meisel, il 42mo calendario prodotto dal gruppo è stato presentato stamane all’Hangar Bicocca di Milano. Dodici scatti in cui il fotografo di moda - scopritore delle top model anni Ottanta - è convinto di aver ritratto i «modelli estetici di riferimento del mondo odierno». «Non volevo fare un calendario concettuale, nè legarlo a una particolare location, ma dodici manifesti in cui è la donna, con la sua sensualità, la protagonista assoluta di dodici immagini molto diverse tra loro», spiega Meisel in una nota (il fotografo ha delegato il suo agente alla presentazione). Il risultato è un ensemble di foto di donne, ritratte in posizioni manifestamente provocanti, ’travestite' con intimo e guanti in lattice e qualche accessorio fetish come frustini.

Guarda le foto nella Gallery

Modelle diverse - La longevità di successo del calendario, ha affermato Marco Tronchetti Provera, è data dalla «libertà» che il gruppo ha dato ai 33 fotografi che sono stati impegnati nelle varie edizioni. «Non vendiamo un prodotto, mostriamo bellezza», ha rivendicato il presidente di Pirelli. Protagoniste di ’Calendar girls 2015’ dodici modelle di diversa provenienza, età ed esperienza. Tra queste, anche la modella ’curvy’ (un metro e 80 centimetri di altezza per 90 chili di peso) Candice Huffine, statunitense, al suo primo calendario Pirelli. «Non mi sento mai come se il mio peso e la mia taglia emergesse» nei servizi che faccio, ha affermato durante la presentazione. «Ritengo che nel calendario siamo state ritratte per il nostro ’essere donna' e non necessariamente per la nostra taglia», le ha fatto eco un’altra modella, la britannica Karen Elson.

Cinque giorni di scatti - Il calendario è stato realizzato in cinque giorni di scatti realizzati a maggio in uno studio di Manhattan. Lo stile scelto dal fotografo è chiaro fin dalla copertina che mette in primo piano il ’lato b’ di una ragazza, seduta su una moto rossa dello stesso colore del tanga in lattice che indossa. Sfogliando i dodici mesi del 2015, le modelle sono ritratte, con acconciature cotonate anni Cinquanta, in body ’hot’ con i seni scolpiti o in costume da marinaretta o cow girl, su un ring o con la cintura degli arnesi da idraulico sopra gli slip. Il lancio del calendario - che Pirelli ha voluto a Milano, sede di Expo 2015 - precede di pochi giorni l’apertura della mostra ’Forma e desiderio. The Cal, collezione Pirelli', che si terrà a Palazzo Reale a partire da venerdì e fino al 19 febbraio (con il patrocinio di Expo e del Comune di Milano).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog