Cerca

Piccoli balilla

Cantù, all'asilo un bambino di 4 anni fa il saluto fascista. I genitori lo difendono, le maestre minacciano di cacciarlo

Cantù, all'asilo un bambino di 4 anni fa il saluto fascista. I genitori lo difendono, le maestre minacciano di cacciarlo

Il balilla torna di moda. A Cantù, in un asilo nido, c’è un bambino di 4 anni che fa il il saluto fascista. Secondo La Repubblica quello di Carlo (nome di fantasia) non sarebbe un gesto estemporaneo ma una vera e propria abitudine: ogni volta che si deve annunciare o congedare da un amico, un bidello o un insegnante tende il braccio destro e apre il palmo della mano. A quel punto le maestre della scuola materna hanno deciso di convocare i genitori; il padre ha 30 anni, la madre 29.

I genitori - Barbara, una delle insegnanti, racconta: "Quando spieghiamo loro il comportamento anomalo del figlio e chiediamo, a nostra volta, spiegazioni, ci rispondono così: "Che cosa c'è di strano? Vogliamo dargli un'educazione rigorosa e allo stesso tempo naturale". Non solo. Dopo le insistenze delle insegnanti che fanno notare come il saluto fascista non solo sia vietato dalla legge, ma non è nemmeno adatto a un bimbo di 4 anni, il padre alza la manica della camicia e mostra con orgoglio una svastica tatuata. A quel punto la decisione che è stata presa è la seguente: o il bambino la smette di fare il saluto fascista o sarà allontanato dalla scuola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • adrianofava

    24 Settembre 2016 - 16:04

    Ma allora ogni volta che si alza la mano per rispondere ad un quesito in classe ????? Si rischia di essere cacciati???? Ma siamo proprio ridicoli !!! evidentemente la maestra ha portato il cervello all'ammasso.....rosso !!!!

    Report

    Rispondi

  • sergiuslictor

    sergiuslictor

    14 Maggio 2015 - 23:11

    Forse é meglio che il bambino venga messo in un'altra scuola. Se in questa gli insegnanti si preoccupano tanto é perché lo vorrebbero vedere con il pugno chiuso e da bravi "democratici" non permettono a nessuno di pensarla diversamente. Lasciarlo lì significa lasciarlo in mano a maledette zecche.

    Report

    Rispondi

  • grisostomo

    grisostomo

    14 Maggio 2015 - 14:02

    Maestre cialtrone e irresponsabili. LICENZIARLE: non possono fare queste cose coi soldi nostri.

    Report

    Rispondi

  • allianz

    13 Maggio 2015 - 11:11

    Temo che interv errà qualche giudice sinistroide e gli levi il bambino.Aberrante.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog