Cerca

Il piano

Gli errori dei medici, ora tocca ai pazienti dimostrarli

Gli errori dei medici, ora tocca ai pazienti dimostrarli

Basta con la "medicina difensiva", basta con i medici che prescrivono farmaci, visite, esami solo perché temono poi di doversi difendere dai pazienti o non soddisfatti dalle prestazioni o danneggiato. I medici per mettersi al riparo da eventuali denunce ricorrono a una quantità di  esami che adesso il ministro della Salute vuole ridurre. Il costo per lo Stato è di circa 10 miliardi all' anno, lo 0,75% . Per ridurre questa spesa, Beatrice Lorenzin intende introdurre nella prossima legge di stabilità, delle nuove norme sulla responsabilità del medico.

Nella prossima legge di stabilità potrebbero rientrare, almeno in parte, le proposte contenute in un documento consegnato a Beatrice Lorenzin da Guido Alpa il giurista che ha presieduto la commissione creata ad hoc. Il piano del ministro è anticipato dal Corriere della Sera che spiega come il punto principale sia l'inversione dell'onore della prova. Spetterà al malato dimostrare che il medico ha sbagliato e non a quest'ultimo dimostrare di aver agito correttamente. In ambito civile, inoltre, i tempi di prescrizione si ridurranno da 10 a 5 anni ma solo per i dipendenti del servizio sanitario e per quelli convenzionati mentre i liberi professionisti rispondono direttamente di eventuali responsabilità. Verranno inoltre limitate le azioni di rivalsa sul professionista (e il quotidiano di Via Solferino cita il caso dello psicologo che si è visto sequestrare la casa dopo essere stato denunciato come responsabilie del suicidio di un suo malato.

La commissione intende poi dare una specifica definizione alla colpa grave dei medici. Fare in modo insomma che un chirurgo denunciato per la morte di un paziente durante un intervento non sia equiparato al pirata della strada. Infine un albo di super periti cui i giudici dovranno necessariamente attingere per contare su consulenze tecniche il più possibile attendibili.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • b.nadia

    26 Agosto 2015 - 22:10

    Bene! Proprio io circa 2 mesi fa ho scritto una raccomandata alla Lorenzin per denunciare un caso di malasanità' frequente dalle mie parti ( Reggio Emilia) se riferito al pronto soccorso cittadino. Visto che per colpa di incompetenti mio marito ci stava lasciando le penne ho pensato di informare la Ministra dell'accaduto sperando di avere un riscontro, almeno una risposta scritta per rispetto.

    Report

    Rispondi

  • tingen

    26 Agosto 2015 - 16:04

    Legge assurda. Il governo Renzi deve tutelare i cittadini che subiscono la malasanità.

    Report

    Rispondi

  • rossini1904

    26 Agosto 2015 - 10:10

    Visto il regime di sostanziale irresponsabilità dei Magistrati c'era da aspettarselo che anche i Medici avrebbero rivendicato lo stesso trattamento. Di questo passo gli unici a essere considerati sempre responsabili saranno gli imprenditori. Costretti a pagare anche quando l'incidente avviene per colpa del lavoratore o di un suo compagno che non si sono attenuti alle regole antinfortunistiche.

    Report

    Rispondi

blog