Cerca

Ecatombe

Sardegna, la parola dell'esperto: "Un evento eccezionale difficile da prevedere"

Parla il vicepresidente dell'Ordine dei geologi Sardegna: "Siamo in piena fase emergenza. Passata questa saranno eseguite le dovute analisi specialistiche"

Tragedia in Sardegna

Tragedia in Sardegna

Ecatombe in Sardegna per il passaggio del ciclone Cleopatra: diciassette vittime e alcuni dispersi. Inondazioni, allagamenti, strade interrotte e case distrutte. Dopo i terribili nubifragi che lo scorso anno avevano messo in ginocchio la Toscana e la Liguria, provocando diversi morti, il maltempo colpisce senza tregua l'isola sarda. Nonostante la nostra penisola, negli ultimi tempi, si stia imbattendo in eventi meterologici distruttivi, a detta degli esperti, questi sono episodi eccezionali, difficili da prevedere, e soprattutto da affrontare. Abbiamo parlato di questo con il dott. Antonello Frau, vicepresidente dell'Ordine dei geologi della Sardegna: "Siamo in piena fase emergenza - ha spiegato alla redazione web di Libero -. Questo è un evento straordinario, che ha messo in crisi i nostri sistemi di pianificazione, anche se negli ultimi anni il fenomeno si sta dilagando. Passata la fase di emergenza, saranno eseguite analisi specialistiche per il futuro. Si cercherà anche di ridefinire e potenziare i sistemi e i modelli per prevenire altre tragedie come questa. Anche se un evento del genere non è facile da prevedere e gestire". "A quanto mi risulta le vittime accertate sono 17, ma sono notizie che anch'io ho appreso dai canali ufficiali e dalla stampa". Sulla situazione meterologica attuale il vicepresidente ci fa sapere: "Il cielo è nuvoloso, piove ancora molto, ma spero che nelle prossime ore la situazione migliori". Il ciclone Cleopatra, stando a quanto riportano le ultime notizie, dovrebbe spostarsi nelle regioni centrali dell'Italia, spingengosi fino in Calabria

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog