Cerca

Muore Rosanna Schiaffino

Sepolta nell'amata Portofino

Muore Rosanna Schiaffino
 È morta stamattina a Milano l'attrice Rosanna Schiaffino. A dare la notizia è il figlio Guido. L’ex moglie di Giorgio Falk aveva 69 anni e da tempo era molto malata. La Schiaffino aveva esordito come modella per poi passare al cinema.  Grazie alla sua bellezza straordinario e al suo carisma si è imposta sul grande schermo, prendendo parte a pellicole d’eccezione come: “La sfida” (vincitore del Leone d'argento - Gran premio della giuria a Venezia), di Francesco Rosi, "Il vendicatore" di William Dieterle, "La notte brava" di Mauro Bolognini e "Due settimane in un'altra città" di Vincente Minnelli. Originaria di Genova  l’attrice sarà seppellita a Portofino.

"Un esempio di come si muore" - “Ho visto prima mio padre e adesso mia madre: entrambi sono stati un esempio, anche per come se ne sono andati”: lo ha detto Guido Falck, figlio di Rosanna Schiaffino e di Giorgio Enrico Falck, “Mamma – ha aggiunto – aveva una forza d'animo incredibile. Ha combattuto contro il tumore al seno per 20 anni; ma io ero piccolo e lei ha resistito. Se ne andata adesso, perchè ora era sicura che me la so cavare”. L'attrice è morta questa mattina nella sua casa in via Tamburini a Milano. Durante tutto il periodo della malattia è stata sempre seguita dall'oncologo Umberto Veronesi: da giugno a settembre scorso era stata ricoverata presso l'Istituto europeo di oncologia a Milano. Poi le era stato concesso di continuare le cure in casa, sotto il controllo di medici e infermieri. “Soffriva tantissimo per la malattia, ma andava avanti a testa alta, sino all'ultimo – ha raccontato il figlio, Guido, molto commosso – Figurarsi, che ancora due giorni fa aveva chiesto al suo compagno di scendere in pasticceria per comperarle dei savoiardi”. “Mi resta il ricordo di una donna fortissima – ha concluso – Un esempio di come si muore”.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog