Cerca

Vallettopoli: Corona prosciolto a Potenza

Il Gup: il fatto non sussiste. Smontato il teorema Woodcock

Vallettopoli: Corona prosciolto a Potenza
Fabrizio Corona strappa la prima vittoria contro la giustizia nell'ambito di Vallettopoli. Il gup di Potenza, Luigi Barrella, ha disposto il non luogo a procedere nell'inchiesta sulle foto-ricatto perché il fatto non sussiste. La cosiddetta inchiesta "Vallettopoli" era partita da Potenza nel 2007 con gli arresti richiesti ed ottenuti dal pm Henry John Woodcock (ora in servizio a Napoli) dello stesso Corona e di altri indagati.
Al re del gossip, che a Milano nei mesi scorsi è stato condannato a 3 anni e 8 mesi per estorsione e tentata estorsione ai danni di vip come i calciatori Coco e Adriano e il motociclista Marco Melandri, la Procura potentina contestava il reato di associazione per delinquere finalizzata all’estorsione e allo sfruttamento della prostituzione.
Soddisfatto il fotografo dei vip. "Finalmente comincia a farsi giustizia, ora ne vedrete delle belle...» ha commentato alle agenzie Corona. E poi avverte "Entro dieci giorni mi toglierò dalle scarpe tanti di quei sassolini che dovrete tremare».  

Il filone milanese di Vallettopoli - Intanto entra nel vivo la nuova inchiesta coordinata dal Pm di Milano Frank Di Maio, avviata su presunti foto-ricatti ai danni di vip. Di Maio ha ascoltato Corona martedì in qualità di testimone-imputato di procedimento. Mercoledì ha in programma l’audizione di tre fotografi che verranno sentiti in veste di testimoni, tra i quali Max Scarfone. Corona si è presentato al Pm spontaneamente insieme al suo avvocato Giuseppe Lucibello, per raccontare al magistrato alcuni foto-ricatti effettuati da agenzie concorrenti alla sua nel mondo del gossip. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dubhe2003

    21 Gennaio 2010 - 18:06

    Possibile che questo H.J.Woodcock non si rendesse conto della... bufala che teneva tra le mani?Sarà molto utile per tutti noi,essere informati della sua futura carriera,magari politica,di questo signore...tanto sfortunato!

    Report

    Rispondi

  • enry

    21 Gennaio 2010 - 15:03

    Premetto che Corona come persona non mi piace x niente, xro' se non centra in queste storie allora bisognerebbe che questi giudici che vogliono sempre apparire in TV e sui giornali, paghino di tasca loro i loro sbagli, non che dobbiamo pagare sempre noi cittadini l'ignoranza e prepotenza di questi stolti personaggi. Facciamo delle leggi che obblighino questi togati a fare il loro lavoro onestamente, e soppratutto che loro x primi le rispettino. LA LEGGE E? UGUALE X TUTTI anche x i TOGATI GIUDICI

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    21 Gennaio 2010 - 11:11

    valletopoli, calciopoli, assomiglino molto a mani pulite? Tanto fumo fumo fumo, peccato però vedere che anche i nostri soldi che tiriamo fuori per pagare queste persone finiscano in fumo, mentre i veri assassini, mafiosi ecc, sono fuori tranquillamente.

    Report

    Rispondi

  • frabelli

    21 Gennaio 2010 - 11:11

    Sembrava il processo del secolo. Tutti in gattabuia, tutti corrotti, banditi, truffatori. I grandi nomi costretti a confessarsi davanti al pretore d'attacco per accusare, anche se non volevano, il grande ricattatore. Conclusione: il fatto non sussiste, tutti a casa. E a Woodcock non succede nulla? Uno che ha fatto spendere un sacco di soldi allo Stato, ha fatto perdere un sacco di tempo e soldi alle persone, finisce così? Ma ai magistrati quando commettono errori non accade mai nulla???

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog