Cerca

Rivoluzione Ratzinger: "Condom, sì in certi casi"

"Con una prostituta si può usare il preservativo". Così il Papa in un libro intervista anticipato dall'Osservatore Romano. Sul burqa: "Sbagliato vietarlo sempre. Pedofili? Uno shock enorme"

Rivoluzione Ratzinger: "Condom, sì in certi casi"
Ci sono "singoli casi" in cui l'uso del profilattico "può essere giustificato". E se a dirlo è il Papa, Benedetto XVI, la notizia rimbalza alla velocità di un fulmine in tutto il mondo.

La frase di Joseph Ratzinger è riportata nel libro-intervista "Luce del mondo" del giornalista tedesco Peter Seewald, di cui il quotidiano della Santa Sede, l'Osservatore Romano, ha anticipato alcuni stralci.

Le dichiarazioni - "Concentrarsi solo sul profilattico vuol dire banalizzare la sessualità", ha affermato il Pontefice, "e questa banalizzazione rappresenta proprio la pericolosa ragione per cui tante e tante persone nella sessualità non vedono più l'espressione del loro amore, ma soltanto una sorta di droga, che si somministrano da sè. Perciò anche la lotta contro la banalizzazione della sessualità è parte del grande sforzo affinchè la sessualità stessa venga valutata positivamente e possa esercitare il suo effetto positivo sull'essere umano nella sua totalità".

Per Ratzinger vi sono però "casi singoli" in cui l'uso del profilattico è giustificato. L'esempio è sorprendente: "Ad esempio con una prostituta, se questo può essere il primo passo verso una moralizzazione, un primo atto di responsabilità per sviluppare di nuovo la consapevolezza del fatto che non tutto è permesso e che non si può far tutto ciò che si vuole".

Il Pontefice ha però aggiunto che il profilattico non è la via "per vincere l'infezione dell'Hiv". Per raggiungere l'obiettivo "è veramente necessaria una umanizzazione della sessualità". 

Si tratta di una posizione per certi versi "progressista", che sconvolgerà sinistra ultra-critica e cattolici dogmatici. Di sicuro, una sorpresa dopo le dichiarazioni di giovedì su eutanasia e aborto, condannati ancora una volta.

Burqa, donne e pedofilia - Benedetto XVI è intervenuto anche sul burqa, indumento femminile e simbolo dell'Islam integralista. "Non vedo ragione di una proibizione generalizzata, se una donna vuole indossarlo non glielo si deve impedire". Il Papa è meno "relativista" sulle donne-sacerdote:  "La Chiesa non può ordinare donne prete. C'è invece una volontà del Signore per noi, alla quale ci atteniamo. Tra l'altro, le funzioni affidate alle donne nella Chiesa sono talmente grandi e significative che non può parlarsi di discriminazione".
E' un Papa Ratzinger a tutto tondo, quello di "Luce del mondo". Inevitabile il passaggio sui casi di pedofilia all'interno del mondo cattolico: "Vedere il sacerdozio improvvisamente insudiciato in questo modo è stato uno shock difficile da sopportare". "Però - aggiunge - era evidente che l'azione dei media non fosse guidata solamente dalla pura ricerca della verità, ma che vi fosse anche un compiacimento a mettere alla berlina la Chiesa e, se possibile, a screditarla".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • DAVIDEPSY

    24 Novembre 2010 - 08:08

    I credenti non vanno con le prostitute, specialmente se sposati o fidanzati. Si vuole giustificare ogni azione che va contro i testi sacri, fate prima a dire che non credete, non seguite piuttosto che seguire a proprio comodo. Una volta anche le donne in chiesa si coprivano il capo, ora non si usa perchè è stato tutto riscritto, non serve più niente, per la chiesa ormai vai bene anche se ammazzi, anzi ti coprono!! La pedofilia nei preti è una conseguenza dell'invenzione puramente cattolica per la quale i preti non debbano avere nè mogli, nè famiglia, nè rapporti sessuali. Un prete che deve parlare alle famiglie come fa a capirle se non ne ha una, se non può nemmeno averla? I preti sono esseri umani e vanno trattati in modo tale, spero che un giorno lo capiranno. La colpa è della chiesa Cattolica che come sempre va nel senso opposto, accetta l'inaccettabile e non affronta i problemi risolvibili alla radice. Sveglia!

    Report

    Rispondi

  • degrel0

    22 Novembre 2010 - 14:02

    ...e pensare che mi sembravi una così brava signorina!

    Report

    Rispondi

  • James Baker

    22 Novembre 2010 - 14:02

    Io dico povero te . Ho inviato infatti il tuo post a tutti i cardinali in tutti gli angoli della Terra. Dalle risposte fin qui ricevute, appare che la tua candidatura per essere nominato Papa dopo Ratzinger non puo' essere accolta . Infatti, come si legge nel Codice Canonico all'articolo 22, sottocomma C, per diventare Papa occorre di aver frequentato il catechismo presso la propria parrocchia minimo per una sessantina d'anni. Quando sei pronto, fammelo sapere: con uno come te si possono risolvere tutti i problemi della Chiesa massimo in una decina di minuti ..... , ( ... e mi fermo qui ... ! )

    Report

    Rispondi

  • Teseotesei

    22 Novembre 2010 - 13:01

    Ha detto PROSTITUTO. Capito la differenza? Il prostituto NON GENERA. Quindi il preservativo non impedisce il concepimento. Tutta questa bagarre per disorientare i cristiani. Con la complicità dell'Osservatore che traduce "prostitutA" Che Papa ingenuo. Preda dei lupi... Invece di scrivere libri dovrebbe emanare encicliche e basta.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog