Cerca

Appunto

Vedi Napoli e poi puzza

filippo facci

Può anche darsi che a Massimo Giletti piaccia vincere facile: ma è impressionante la bruttezza argomentativa mostrata dal consigliere comunale Antonio Crocetta, contro il quale il conduttore si è giustamente scagliato nel corso della puntata domenicale de "L'Arena" su Raiuno. Ed è ancora più impressionante l'impudenza con cui un magistrato di note simpatie progressiste, Nicola Quatrano, è intervenuto su Repubblica per difendere l'indifendibile, cioè Crocetta, secondo il quale Massimo Giletti "riduce sempre Napoli a problemi minimalisti" (voleva dire minimali, il minimalismo è una tendenza artistica e culturale) a dispetto dei problemi reali, che sarebbero "gli investimenti che non si fanno al Sud". Cioè: che nel 2015 un consigliere napoletano abbia ancora il fegato di chiedere soldi senza andare a nascondersi sottoterra (sotto la spazzatura, vorremmo dire) mostra come la classe dirigente napoletana viva in una bolla completamente separata dalla percezione del reale. E vale anche per quei poveretti che sono tutti indignati perché Giletti ha detto che a Napoli c'è "spazzatura in tutti i vicoli" e che "è una città indecorosa". Secondo il magistrato Nicola Quatrano, questi sarebbero "i soliti luoghi comuni". Volevate il minimalismo? Eccolo: Napoli fa schifo, in tutta Europa non esiste una città del genere, lo pensiamo anche noi, e quello della spazzatura è un problema storico-culturale che nel tardo 2015 salta ancora agli occhi. E al naso.

di Filippo Facci
@FilippoFacci1

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dado363

    09 Novembre 2015 - 23:11

    Ricchezza di idee, profondita' di analisi, humour da fare invindia a Winston Churchill. Che penna, che classe. Che eleganza. Per non parlare di certe pillole di cultura.... Egregio Sig. Facci, nei suoi articoli intravedo i barlumi per un nuovo Rinascimento Italiano.

    Report

    Rispondi

  • dkLondra

    06 Novembre 2015 - 22:10

    Bella analisi...bravo..meno male che me ne sono andato dall'Italia.Non tanto per Napoli.Ma per non condividere il suolo con persone che, come Lei, parlano a vanvera, senza conoscere.Napoli ha tanti (troppi) difetti, ma questo articoletto è Insulso, Inutile, Semplicistico, Ignorante e Patetico. Daniel Pennac ha scritto, gli aggettivi che definiscono un scritto si applicano all'autore (faccia Lei)

    Report

    Rispondi

  • max-na

    06 Novembre 2015 - 17:05

    Questo è il ringraziamento. La riconoscenza non è di questo mondo.A Facci vorrei porre una sola domanda. Crede che al mondo solo Napoli meriti una analisi secca e decisa come ha fatto lei ed altri suoi colleghj? Perchè non analizzate anche altre città?Non sarebbe male leggere un suo commento su Milano ad esempio. Qui casca l'asino vero Facci?

    Report

    Rispondi

  • Roger67

    06 Novembre 2015 - 16:04

    Facci a Napoli non ci viene, altrimenti saprebbe che non c'è spazzatura nelle strade da anni. In quanto alle mafie, che esistono dappertutto (le mafie non sono un'esclusiva napoletana, ce ne sono di tutte le nazionalità e latitudini) si tenesse Dell'Utri, l'amico del padrone.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog