Cerca

L'indagine

Maria Grazia Paturzo, chi è la donna che inguaia Roberto Maroni

Maria Grazia Paturzo, chi è la donna che inguaia Roberto Maroni

l pm di Milano Eugenio Fusco ha chiuso le indagini nei confronti di Roberto Maroni, indagato per turbata libertà nel procedimento di scelta del contraente e induzione indebita per presunte pressioni che avrebbe esercitato per far ottenere un contratto con la società Eupolis a Mara Carluccio (indagata) e con Expo a Maria Grazia Paturzo (non indagata), sue ex collaboratrici quando era ministro dell’Interno. Della prima, fedelissima di Maroni, si sa molto. Ma chi è invece l’affascinante Paturzo, entrata nelle grazie del presidente della Regione Lombardia?

Bella e sconosciuta – Lo stesso Maroni qualche tempo fa definiva la Paturzo una donna di “provata esperienza professionale, che ha un ruolo di consulenza delle diverse tematiche organizzative legate a Expo”. Una “conoscente” insomma, niente più, premiata con un contratto di 5.417 euro mensili per la durata di due anni. Ma tra gli episodi contestati a Maroni ci sono anche le pressioni che avrebbe fatto per far sì che la Paturzo partecipasse a un viaggio istituzionale a Tokyo per promuovere Expo. Quindi, forse, un po’ più di una conoscente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog