Cerca

Onorevoli lamentele

Tagli agli stipendi, la Casta non ci sta
"Cinquemila euro sono troppo pochi"

Razzi sostiene che con quella cifra sarà costretto a dormire in sacco a pelo. Malan li vuole esentasse

Antonio Razzi

Antonio Razzi

 

"Bisogna tagliare i costi della politica": sulla carta sono tutti d'accordo. Ma quando le forbici si avvicinano ai propri emolumenti, seppur corposi (stiamo parlando di 12.190 euro), i signori onorevoli puntano i piedi. Sostengono che la riduzione del 30% li porterebbe sul lastrico. Repubblica oggi ha publicato tutte le "onorevoli lamentele" e il ritratto degli eletti che viene fuori è veramente sconcertante. C'è Antonio Razzi (Pdl) ad esempio, che sostiene che con la riduzione proposta da Grillo a 5mila euro al mese, lui al massimo può andare a "dormire in sacco a pelo" visto che ora puiò permettersi solo un hotel a una stella. Il deputato rieletto per miracolo, l'uomo che nel 2010 salvò Berlusconi, tuona: "Non è che viviamo al paesino, qui si paga anche l'aria. Prima di fare queste proposte state sei mesi a Roma poi ne riparliamo". Anche Beppe Fioroni arriccia il naso e prova a ribaltare i termini del problema: "Li invito a predere in considerazione le indennità aggiuntive dei deputati". 

Il senatore del Pdl Lucio Malan sostiene invece la riduzione, ma fa notare come la proposta sia sbandierata da Grillo che guadagna 5 milioni l'anno e da chi ha pensioni statali da 20 mila euro al mese. Galan comunque puntualizza: "I cinque mila euro di stipendio devono essere esentasse, altrimenti arriviamo a duemila". Aldo di Biagio (Lista Civica) è convinto che "a breve Grillo si renderà conto quanto sia complicato il nostro compito". Secondo il montiano "sono ben altri gli stipendi nel Paese che devono essere rivisti".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Enrico6.3

    24 Marzo 2013 - 11:11

    Che lo scrivete pure, poi ci domandiamo perchè cresce M5S.Meno menifestazioni in piazza, pagate e più coerenza.

    Report

    Rispondi

  • feltroni ve le suona ancora

    22 Marzo 2013 - 14:02

    "Nessuno mi ha mai pagato niente - ripete in un'intervista apparsa mercoledì su Repubblica - e ho sempre lavorato. Mai preso un centesimo! Il mutuo me lo pago io, con i soldi miei!" No cara merda, te lo paghiamo noi dandoti ogni mese 13.000 euro...

    Report

    Rispondi

  • feltroni ve le suona ancora

    22 Marzo 2013 - 13:01

    “Sono stato avvicinato prima delle vacanze e appena rientrato a Roma. Mi hanno offerto il pagamento del mutuo e un posto da viceministro” dichiarò Razzi in un'intervista. Poco dopo appoggiò il Pdl in Parlamento. Chissà perchè? E voi osate parlare di democrazia? http://www.vip.it/pdl-tenta-corruzione-di-antonio-razzi-video/

    Report

    Rispondi

  • ubidoc

    ubidoc

    22 Marzo 2013 - 12:12

    Se questo è il PDL durerà poco...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog