Cerca

Nuovi scenari

Alfano chiama Casini
Ha tradito o è d'accordo col Cav

Partito diviso: ecco che cosa si muove dietro l'uscita del segretario azzurro,
Alfano chiama Casini
Ha tradito o è d'accordo col Cav

 

Che cosa c'è dietro la mossa di Angelino Alfano? L'uscita del segretario del Pdl che ha annunciato per Silvio Berlusconi il ruolo di padre nobile del partito e chiamato Pier Ferdinando Casini, esortandolo a unire le forze per "un campo di centrodestra che impedisca alla sinistra di andare al governo", è arrivata il giorno in cui Silvio è a Mosca per festeggiare il compleanno del suo amico Putin. Il messaggio o di Alfano a Casini è chiarissimo: "Se Berlusconi non si ricandida per favorire l’unità del centrodestra hai il diritto, la possibilità e il dovere di giocare questa partita per riunire l’area dei moderati", ha aggiunto il segretario Pdl rivolgendosi al leader Udc. E ancora: "Bisogna profondere ogni sforzo per unire una grande area moderata e alternativa alla sinistra. Caro Pier, sei chiamato a questa sfida. Se come Pdl - ha proseguito -, siamo disposti e pronti allo sforzo più generoso e importante, chiediamo agli altri di fare la stessa cosa. Noi ci stiamo e, caro Casini, spero che le nostre strade possano tornare a incrociarsi".  ".

I rapporti Angelino Silvio A sgomberare il campo dai dubbi di una possibile uscita "non concordata" del segretario è lo stesso Silvio Berlusconi che, ne La Telefonata su Canale 5, conferma di aver deciso insieme con Alfano l'annuncio del suo passo indietro. Certo è che nelle ultime settimane la tensione tra i due è cresciuta enormemente trovando il suo apice nella cena di mercoledì scorso a Palazzo Grazioli in cui Berlusconi annunciava ai vertici del partito l'intenzione di rifondare il Pdl e spiegava che l'ipotesi da lui preferita era quella di dare vita a una propria lista, Forza Italia o Forza Silvio . Ma Alfano, appoggiato dalla vecchia guardia del Pdl, lo aveva dissuaso dall'idea di un partito tutto suo. Su Libero in edicola oggi, marted' 9 ottobre, Fausto Carioti riporta il ragionamento di uno dei dirigenti che ha cercato di fermare la fuga del Pdl: "Le premesse della rottura ci sono tutte, il berlusconismo e la classe dirigente del Pdl non possono più stare assieme. Una nuova Forza Italia guidata da Berlusconi e un Pdl riputlito da Alfano che si predentano federati insieme alle elezioni possono essere una soluzione ai nostri problemi".  In questo scenario è ovvio che chi tra Berlusconi e Alfano prenderà più voti disegnerà il futuro del centro destra italiano. Tra i falchi del Pdl c'è chi Fabrizio Cicchitto si augura che "Casini e Montezemolo affrontino la questione in modo costruttivo, aperto e positivo". La pensa così anche Maurizio Lupi: "La disponibilità a un passo indiestro è un grande gesto di repsonsabilità".  E Guido Crosetto applaude a un nuovo ruolo del Cavaliere: "Con Berlusconi come garante, arbitro, padre nobile, si può aprire un confronto tra uomini, idee e programmui. Se non ora quando?" Daniela Santanché è certamente più prudente: "Non mi risulta che Alfano possa decidere se Alfano si debba candidare oppure no. Berluscononi ha dempre detto che il suo obiettivo è allargare il centrodestra". 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fossog

    09 Ottobre 2012 - 15:03

    per fare numero fanno come il Pd, fanno le ammucchiate con chi ci stà, non chi SERVE. Ma tanto il mio voto ve lo potete sognare, voterò per il nuovo, io.

    Report

    Rispondi

  • pino&pino

    09 Ottobre 2012 - 15:03

    mai guardare dentro il PDL senza maschera antigas.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    09 Ottobre 2012 - 14:02

    Sono curioso di vedere quanto tempo ci vuole per renderti conto che ti hanno preso per il culo.Speriamo in giornata,ho altre cose da fare.

    Report

    Rispondi

  • cal.vi

    09 Ottobre 2012 - 14:02

    e solo casini, un pappone che sta succiando da oltre trentanni soldi pubblici, senza aver mai svolto un giorno di lavoro, adesso sta a vedere che sarebbe lui a salvare l'italia?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog