Cerca

Sondaggio La7

Mentana: "Pdl crolla al 16%, sorpasso di Grillo. E Berlusconi premier piace solo al 9%"

Effetto Lombardia sugli elettori del centrodestra: crollano gli azzurri, male anche la Lega. Pd primo, ma Sel perde colpi

Emorragia di voti generale: gli indecisi diventano il 20%, mentre gli astenuti annunciati sono al 33,7 per cento

Mentana: "Pdl crolla al 16%, sorpasso di Grillo. E Berlusconi premier piace solo al 9%"

 

L'effetto Lombardia deprime il centrodestra: secondo il tradizionale sondaggio Emg del lunedì del TgLa7, anticipato su Twitter dal direttore Enrico Mentana, il Pdl continua la sua discesa libera e raggiunge ora il 16,8%. Era al 18,1% soltanto lunedì scorso, prima sche scoppiasse il bubbone dell'arresto per 'ndrangheta dell'assessore della Regione Lombardia Domenico Zambetti (e conseguente crisi del governatore Roberto Formigoni). Come se non bastasse, il gradimento per una eventuale candidatura di Silvio Berlusconi come premier avrebbe toccato il record negativo del 9 per cento. Co-protagonista della vicenda lombarda è la Lega Nord, che preme per un ritorno alle urne ad aprile 2013: per ora, però, la "strategia moralità" scelta dal segretario Bobo Maroni e soprattutto dalla base non sembra attirare altri voti, anzi: il Carroccio sarebbe fermo a quota 6,2, in calo dello 0,2% rispetto a una settimana fa. Risultato: il Movimento 5 Stelle, stabile al 17,7%, torna al secondo posto assoluto, come subito dopo le elezioni amministrative della scorsa primavera: per la precisione, twitta Mentana, Beppe Grillo è stato davanti al Cavaliere per quattro settimane di fila, dall'1 al 22 giugno, toccando un massimo di 19,4% delle preferenze.

Sinistra, ombre e luci - Il Pd si conferma primo partito, allungando sensibilmente su Berlusconi e Alfano: ora i democratici sono al 28,1%, più 11,3 per cento. Ma attenzione, perché anche a sinistra la possibile alleanza con Sel pare non entusiasmare gli elettori e gli indecisi. Sinistra ecologia e libertà, infatti, cala al 5,2%, così come Italia dei Valori (al 4,1%). Flette anche l'Udc di Casini che scende sotto il sei per cento (5,9%), Futuro e Libertà stabile al 2,9 per cento. E alla fine una così sensibile emorragia di voti finisce per ingrossare la schiera degli indecisi, che salgono al 20%, mentre gli astenuti annunciati sono al 33,7 per cento.

Monti barcolla - Un sondaggio di Tecnè per l'Unità rivela che ad oggi un eventuale partito del premier Mario Monti non supererebbe il 19% delle preferenze. E anche Emg conferma la tendenza: secondo il TgLa7, infatti, la quota di chi vorrebbe ancora il professore a Palazzo Chigi è scesa di 2 punti (al 18%, sempre davanti a Bersani e Renzi entrambi al 12%), così come è sceso il gradimento nel premier: 49%, un deciso -4% rispetto a sette giorni fa. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Renatino-DePedis

    19 Ottobre 2012 - 10:10

    veramente avevo dato una risposta non pubblicata. sostenere che silvietto sia un perseguitato dalla giustizia è un'affermazione decisamente esagerata. è perseguitato perchè commette reati. le ricordo, per l'ennesiam volta, che silvietto non è stato condannato per corruzione perchè il reato, per lui, cadde in prescrizione. invece sono stati condannati i suoi avvocati per avere corrotto il giudice per contro di silvio berlusconi. solo per dare un esempio. quindi, cara signora, la crocerossina la faccia per altri e più meritevoli casi. fortunatamente, comunque, lei non è mia madre.

    Report

    Rispondi

  • INCAZZATONERO69

    18 Ottobre 2012 - 20:08

    Cara signora,se lei fosse stata la madre di renatino,non sarebbe venuto sù l'idiota che è il sopracitato.Con deferenza.

    Report

    Rispondi

  • INCAZZATONERO69

    18 Ottobre 2012 - 20:08

    Mi perdoni la sfacciataggine,lei e padre? Se e così, lei e il capo famiglia,giusto? Sè capita un problema di qualsiasi natura, un padre tende sempre a sminuire la gravità dell'accaduto ad un figlio, quantomeno per non alimentare paure spesso amplificate in maniera irrazionale.Ora, non'è che voglia paragonare berlusconi al padre di noi Italiani (per nostra fortuna), ma, qualsiasi leader politico avrebbe fatto altrettanto,per questi ci hanno rifilato i tecnici, visto che non fanno politica di professione,possono permettersi il lusso di risultare impopolari.Le auguro una buona serata.

    Report

    Rispondi

  • sardapiemontese

    18 Ottobre 2012 - 18:06

    come al solito lei capisce una cippa lippa...il fatto che io difenda berlusconi non significa che io sia una berlusconiana...semplicemente, per carattere, quando si da addosso ad una persona in modo fazioso, illecito (leggasi magistratura) e truffaldino (leggasi republica, il fatto, corriere, la stampa...tutte testate indipendenti naturalmente), ecco che prevale in me l'istinto della crocerossina e adesso per favore non mi accomuni alle olgettine... io avrei anche 60 anni e potrei essere la sua mamma

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog