Cerca

Il sondaggio: azzurri al 15.8%, democratici al 29,9&

Mentana terrorizza il Cav:
il Pdl doppiato dal Pd

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

Le reti Telecom diffondono un'ondata di terrore. Lo spauracchio viene agitato in casa di Enrico Mentana, che nel consueto sondaggio del lunedì del Tg La7 sancise il doppiaggio: il Pd sarebbe quasi al doppio del Pdl in vista delle prossime elezioni. Per la precisione, i democratici sarebbero al 29,9% (in crescita dello 0,7%) contro il 15,8% degli azzurri (in calo dello 0,4%; impressiona pensare che nel 2008 il Pdl prese il 37,4%). L'altro "partitissimo" d'Italia si conferma quello dell'astensione, a livelli record, seppur ancora distanti da quelli Siciliani: il 34% degli intervistati, infatti, annuncia di voler disertare le urne. Continua la cavalcata di Beppe Grillo, che con il suo Movimento 5 Stelle guadagna uno 0,2% e arriva al 18,2 per cento. Il dato più impressionante, però, è forse quello relativo dall'Idv di Antonio Di Pietro, che travolto dagli scandali, in una settimana lascia l'1,2% e crolla al 2,9 per cento. Gli indecisi si attesterebbero all'11,9 per cento.

A destra - Per quel che riguarda i partiti di destra, continua il trend positivo della Lega Nord targata Roberto Maroni, che guadagna in una settimana lo 0,5% e torna al 6,6 per cento. Perde consensi invece La Destra di Francesco Storace, che si attesta al 2,3%, in calo di 0,4 punti percentuali.

A sinistra -  Dopo l'assoluzione guadagna consenso Nichi Vendola, che probabilmente assorbe parte dei voti persi dall'Idv: Sel è al 5,3%, in ascesa di 0,4 punti percentuali. Il partito socialista perde lo 0,1% e si attesta all'1,3 per cento.

Al centro - Stabile l'Udc, che perde lo 0,1% e cala al 5,6 per cento. La discesa di Fli appare senza fine: perde un altro punto percentuale e va al 2,7 per cento. Il Mpa cresce dello 0,1% allo 0,8%, Grande Sud lascia lo 0,1% e passa allo 0,6%, mentre Fermare il declino di Oscar Giannino guadagna lo 0,1% e sale allo 0,7 per cento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • jobbe50

    07 Novembre 2012 - 17:05

    Una domanda semplice semplice, quand'è che il cavaliere va a godersi le sue proprietà sparse nei paradisi dei mari tropicali? quando si scrollerà dei tanti problemi che la politica gli ha regalato in questi venti anni? siamo ad una svolta e se il vecchio non va via sarà travolto dalla rivoluzione democratica che si sta affacciando in Italia grazie all'inaridimento della classe politica attuale volta solo all'arricchimento personale, è quello che leggo sui quotidiani tutti i giorni....

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    07 Novembre 2012 - 15:03

    questo senz'altro. Però è per un processo naturale; per La PDL, invece, è per insipienza, incapacità ed inconcludenza dei suoi componenti. Ricordi quando, già anni fà, dicevo che un partito carismatico, padronale, aziendale sparisce con la scomparsa (fisica e/o politica) del suo boss? e voi, giù contumelie: ecco, ora siamo arrivati al redde rationem. ............"La traduzione di redde rationem è rendi conto, ma il significato va ben oltre, l’origine del termine deriva infatti da un brano del Vangelo di Luca, il versetto 16,2, che racconta di un ricco possidente il quale aveva affidato l’amministrazione e la gestione dei suoi beni a un terzo. La gestione di questo delegato era però disinvolta e fallimentare, così il proprietario dei beni lo aveva chiamato dicendogli: “redde rationem villicationis tuae: iam enim non poteris villicare“, ovvero “rendimi conto della tua amministrazione, perché non potrai più amministrare“. Si adatta benissimo al Burlesque

    Report

    Rispondi

  • guidoboc

    07 Novembre 2012 - 14:02

    Anche lei tornera' polvere. Non c'e' via di scampo.

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    07 Novembre 2012 - 11:11

    non proprio; è perché La PDL si sta dissolvendo come una vecchia carogna: polvere era e polvere ritornerà; e così finirà di ammorbare l'aria

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog