Cerca

La verità dei numeri

Monti fa il grande statista
Ma vale appena il 4%

Secondo un sondaggio Ispo, solo il 4% oggi voterebbe "sicuramente" una forza politica che si ispiri all'azione del governo del Prof. Il 39% degli intervistati dice che non voterebbe mai un "partito Monti"
Monti fa il grande statista
Ma vale appena il 4%

Critica e sfotte (pur in modo elegante) politica e partiti. Sfida Napolitano, dicendo che la decisione sul suo futuro in politica "sarà soltanto mia" e che "considererà qualunque possibile scenario". Ma la cruda realtà dei numeri riduce il premier Mario Monti al 4%. Sono quelli (i numeri) che escono dal sondaggio Ispo (Mannheimer) riportato dal Corriere della Sera: nel quale  alla domanda "se alle prossime elezioni si presentasse una forza politica che si ispiri all'azione di governo condotta sin qui da Monti la voterebbe?" solo 4 intervistati su 100 rispondono "sicuramente". Sicuri, senza se e senza ma. Quelli che, invece, senza se e e senza ma non voterebbero mai quella forza politica, sono molti di più: ben 39 su 100. Il resto degli intervistati si divide tra "La prenderei poco in considerazione" (21%), "la prenderei abbastanza in considerazione" (23%) e "la prenderei molto in considerazione" (8%). Quanto sono lontani i tempi delle maggiorzanze "bulgare" con cui i provvedimenti dei governi tecnici passavano nei primi mesi dell'era Monti. E' passato poco più di un anno, da quell'epoca dei fasti, ma sembra molto di più.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • acstar

    27 Novembre 2012 - 12:12

    E cosa lo hanno fatto a fare il sondaggio all'Ipsos ? Chi lo ha commissionato ? Lo sanno tutti che il 4% è anche troppo ! Il grande "politecnico" ha fallito e ci stà facendo fallire tutti !

    Report

    Rispondi

  • Liberopensatore1950

    26 Novembre 2012 - 17:05

    Credo che qualunque gaglioffo in grado di imitare il prof. potrebbe ormai prendere il suo posto. Gli elementi essenziali sono: vestire sul classico, camminata con c...e strette, sorrisino stampato, chiedere l'elemosina in medio oriente dicendo, come d'uso nei suk, "ghe varemo buon brezzo gapo dell'idalia" e poi, soprattutto, fare inutili, improduttive e dannose liberalizzazioni, annullare i diritti e tagliare, tagliare, tagliare, tassare, tassare, tassare, al ceto medio basso. Non aiutare le P.M.I. che significa avviare la crescita, licenziare il più possibile, non abbassare mai, assolutamente, il numero dei parlamentari, gli stipendi, ecc... Ammucchiare, ripeto, ammucchiare: tribunai ed uffici pubblici organizzando la compressione dei corpi umani con scrivania a castello affinchè ogni procedimento burocratico sia rallentato al massimo. Credo che Casini sarebbe la persona giusta, avendo imparato, per osmosi, la lezione.

    Report

    Rispondi

  • lillali

    26 Novembre 2012 - 17:05

    è, forse, un ...sapete non trovo il termine giusto. Banchiere, no perchè non lo è, finanziere, no, economista no, è un professore molto icin al sistema bancario, questo è evidente. E anche rigoroso nel suo campo, considerato per i suoi studi, e la sua partecipazioe al Consiglio d'Europa, che però non governa. Ed è entrato in 'politica' con troppa suppoenza , dall'alto della sua posizione, ma come governante, come capo del governo non ha ottenuti risultati, se non quello di essere nelle 'grazie' della Merkel, e per il suo rigore, anche in quello di molti altri statisti, ma il DEBITO CRESCE, ha affamato gli italiani, solo i più deboli però, perchè gli altri, ha proseguito, negandolo, nei tagli linear di tremontiana memoria, ci ha preso in gir riempiendosi la bocca di spending review, di resci Italia, ha ridimensionato il welfare (solo per i deboli) ha creato gli esodati ...volete qualche altro esempio? Ed è al 4%? ha i voti dei ricchi, ovvio!!

    Report

    Rispondi

  • Federico di Hohenstaufen

    26 Novembre 2012 - 16:04

    Il 4% ? ma non vi sembra che lo state quotando al rialzo ?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog