Cerca

Sistema sanitario

Napolitano: i ricchi paghino di più

Il presidente della Repubblica: e sul sistema privato ci dovrebbero essere più controlli che nel passato

Giorgio Napolitano

Giorgio Napolitano

I cittadini con più reddito dovrebbero dare un contributo maggiore al servizio sanitario pubblico. Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, intervenendo alla presentazione della relazione annuale sullo stato sanitario del paese, al ministero della Salute, lancia un appello per la sanità pubblica e per un diverso sistema di finanziamento: "Bisognerebbe chiedere ai cittadini capaci di maggiore contributo, in ragione della loro capacità effettiva di reddito, di darlo al finanziamento del Servizio sanitario pubblico". Anche perché il nostro Paese è "uno dei più avanzati": "Bisogna non regredire - è l’appello del Capo dello Stato - non abbandonare quella scelta che è un titolo di civiltà per il nostro Paese, ma bisogna intervenire in modo puntuale, con grande attenzione selettiva". 

Il sistema privato Da Napolitano anche un monito al sistema sanitario privato: "La sanità privata deve sottostare a regole più severe e controlli più oculati di quanto fatto per lungo tempo".   La relazione, illustrata dal ministro Renato Balduzzi, fotografa uno stato di salute degli italiani complessivamente buono: "I numeri 2011 rispetto al 2010 - ha spiegato Balduzzi - verificano un complessivo buono stato di salut, comparato con quello degli altri paesi europei, che dà speranza per il futuro dell’Italia. Si tratta naturalmente di prestare attenzione non solo ai dati sanitari e dell’organizzazione sanitaria ma anche a tutti gli altri fattori che determinano la salute - ha concluso - quindi problemi ambientali, stili di vita, abitudini alimentari". Alcuni dati: hanno problemi di peso, fino alla vera e propria obesità, oltre quattro italiani su dieci: il 32% degli adulti risulta in sovrappeso, mentre l’11% è obeso, soprattutto al sud. E ancora: oltre 8 milioni e mezzo di persone sono a rischio alcol, con 1,3 milioni di giovani fra gli 11 e i 25 anni che presentano rischi correlati al consumo fuori pasto o al binge drinking, e più di 3 milioni di anziani non si attengono alla moderazione del modello mediterraneo. E se calano le sigarette, tra i giovanissimi è boom del tabacco sfuso, complice il costo ridotto. Nel complesso è il cuore il "big killer" degli italiani: le malattie del sistema circolatorio restano infatti la prima causa di morte con 224.830 decessi (il 38,2%) nel 2009, seguite dai tumori con 174.678 decessi (il 29,7%). Continua ad aumentare l’incidenza del diabete: in Italia si contano ormai tre milioni di malat

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ziociro0

    17 Dicembre 2012 - 19:07

    purtroppo per farmi una ecografia all'addome mi è convenuto pagarla perche tra ticket e costo ricetta superavo il costo del privato ho dovuto pagare per ben 41 anni tasse da lavoro oggi da pensionato mi tocca ancora pagare . Ma il nostro presidente ha mai pagato una visita medica chi sa???????????

    Report

    Rispondi

  • lapolide

    12 Dicembre 2012 - 13:01

    Questa mattina ho postato su questa pagina, una opinione su un vostro articolo, titolata così: "La frana dell’Uomo del Colle…Continua (con rispetto parlando)". Dove l'avete messa ? Ho mancato di rispetto ? Perchè non dirlo ? Dopo gli anni che sono con voi iscritto, non vi sembra che meriterei diversa attenzione, se non altro per l'età che mi porto appresso ? Grazie. lapolide.

    Report

    Rispondi

  • Beppe.demilio

    12 Dicembre 2012 - 06:06

    Napolitano è un nemico degli Italiani perchè sa bene che la sanità regala miliardi agli immigrati e a tutti gli stranieri che vengono in Italia. Manteniamo milioni di immigrati! I cittadini stranieri che sono residenti in Italia e in regola con le nostre leggi devono avere gli stessi nostri diritti e niente di più! Tutti gli altri devono pagare o loro di persona o i loro governi! Vengono dalla Romania e da altri paesi della comunità Europea a farsi fare visite ,analisi e cure ,e oltre a non pagare pretendono di tutto!Vengono dall'Africa a da altri paesi e pretendono di tutto e oltre a non pagare hanno corsie preferenziali alla faccia degli Italiani!Napolitano la finisca di dire cretinate e vada in pensione perchè lui è colpevole come altri dei tanti nostri mali visto che è in politica dal 1953!

    Report

    Rispondi

  • marystip

    11 Dicembre 2012 - 19:07

    fortunatamente tra qualche mese ce lo toglieremo di torno, comunque sono sicuro di una cosa: se, e quando dovesse ricorrere alle cure mediche non finirà in corsia, camera a due, tre, o quattro letti. Probabile clinica privata super attrezzata. Scommettiamo??

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog