Cerca

Offensiva alla Vigilia

Berlusconi: Agenda Monti recessiva. Il Pdl è già salito al 20%

Berlusconi all'attacco: "Il programma del Professore è quello imposto dall'Europa, nessuna novità. I sondaggi ci premiano". Anche Schifani attacca il premier

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

Nessuna pausa natalizia per Silvio Berlusconi. Dopo aver risposto agli attacchi di Mario Monti all'antivigilia di Natale (definendo la sue eventuale candidatura "un gesto immorale"), il 24 dicembre il Cavaliere continua a smontare l'operato del Professore. "Non ho letto l'agenda Monti, sono stato impegnato, me l'hanno raccontata i miei collaboratori - premette Silvio in un'intervista a TgCom24 -. I nostri timori erano fondati: si va verso interventi sempre ispirati all'austerità economia, con il mantenimento dell'Imu e l'arrivo di altre imposte. Non ci sono altri elementi innovativi, ma soltanto una distanza da ciò che è la realtà economica italiana rispetto alla visione che ne ha un professore abituato a dare lezioni da una cattedra. Un programma stereotipo di quello che l'Europa vuole imporre ai Paesi mediterranei e che porta diretto alla recessione".

L'offerta - Berlusconi risponde nel merito a Monti, che aveva parlato dell'impossibilità di togliere l'Imu: "Un'affermazione destituita da ogni fondamento - ribatte il leader del Pdl -. Abbiamo preparato un dl che in cinque direzioni diverse raccoglie i soldi. Un'affermazione di chi è lontanissimo dalla contabilità vera dei conti dello Stato". Nell'intervento della vigilia di Natale, Berlusconi torna anche sull'offerta che fece a Monti, che però non ha mai risposto, sulla guida dei moderati: "L'offerta non è stata prioritaria mia, ma del presidente del Ppe (Wilfried Martens, ndr) su mio suggerimento. Io, con la solita generosità, sono intervenuto e ho detto che ero disposto a un passo indietro in quel caso nell'interesse Paese".

I sondaggi - Il Cavaliere, dopo il prepotente ritorno televisivo, suona la carica e snocciola i dati dei primi sondaggi. Estremamente positivi. L'offensiva mediatica, dopo la lunga assenza e il "campo libero" offerto alla sinistra, paga: "Grazie a poche apparizioni in tv, con alti share ho già portato a casa un 5% in più rispetto al 15%. Oggi il Pdl è già al 20%. Mancano due mesi alle elezioni e ho fiducia che possiamo arrivare al 40% e vincere elezioni, per il male mio e il bene dell'Italia".

Oggi, lunedì 24 dicembre, si è scagliato contro Monti e il suo discorso "partigiano" (in cui ha annunciato la "discesina in campo") anche il presidente del Senato, Renato Schifani. "E' stata - ha premesso - una strana conferenza stampa. Si è visto un premier che attacca l'ex premier. Gli ultimi presidenti del Consiglio che lo hanno fatto sono stati Prodi e Berlusconi, ma loro avevano vinto le elezioni. Non mi sembra che esista un precedente di governo tecnico, divenuto politico, che abbia gestito la campagna elettorale. Non c'è stato il rendiconto dell'attività del Governo - ha sottolineato il presidente di Palazzo Madama -. Invece è stata una conferenza politica, dove è stato lanciato un manifesto e una candidatura. Potevano essere altre le occasioni, non quella che era una sede istituzionale". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 654321

    29 Dicembre 2012 - 16:04

    Il tuo post e' da intenditori di roba! Un consiglio spassionato te lo do io caro tossico! Cambia te sia lo spacciatore che le sostanze , eviteresti di scrivere cazzate e di preoccuparti inutilmente. Comunque il tuo e' stato un dolce pensierino, prova allora a farti una sniffata di farina di castagnaccio, vedrai che la vita ti sorridera' e forse risparmierai anche . Ti mando tanti bacini esserino premuroso.

    Report

    Rispondi

  • boris49

    28 Dicembre 2012 - 19:07

    Caro 654321 un consiglio spassionato: cambia pusher1 Ti vende roba non buona.

    Report

    Rispondi

  • soleados

    27 Dicembre 2012 - 18:06

    Devo riconoscere che in tv berlusconi e' un genio: davanti alle sue parole ho visto di persona la gente piangere per la commozione e ridere per il piacere di vederlo. E' vero: e' il piu' grande economista della C.E.E. Il fascino che emana dalla sua persona e' magnetico ed attraente!Altro che 40%, sono certo che entrera' nei libri di storia con una vittoria all'80%.

    Report

    Rispondi

  • antoni55

    27 Dicembre 2012 - 18:06

    Buona sera a voi.Cavaliere mi scusi!! Ci potrebbe spiegere perchè il governo della prof.Band e stato tenuto in vita anche dal PDL per un anno,permettendogli questo massacro sociale recessivo????? Oggi lei dice non và più bene,gli elettori del PDL da subito chiedevano di staccare la spina,forse lei era distratto o cosa!!Prima di rinnovarle il consenso vorremmo dei chiarimenti in tal senso GRAZIE......

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog